Cerca nel blog

martedì 30 novembre 2010

Corsa ai regali di Natale!Come orientarsi?

Ogni anno si ripropone il "problema doni": qualche consiglio per regali originali
 
La cosa più bella di fare un regalo è sapere di rendere felice chi lo riceve o perché si regala qualcosa di tanto "atteso" o perché si riesce a sorprendere con un dono del tutto inaspettato. Tuttavia trovare il regalo giusto per una persona cara può non essere sempre così semplice.
Ecco quindi qualche utile consiglio che potrebbe esservi utile per i vostri imminenti acquisti natalizi.
In primo luogo la scelta di un regalo deve essere "cucita" sulla persona che lo riceverà, altrimenti, per quanti sforzi si faranno, non si riuscirà a rendere felice chi lo riceverà. I gusti e le passioni del "destinatario" al primo posto, senza chiaramente dimenticare le tendenze che, ogni anno, ci danno dei validi indirizzi sugli oggetti più "in voga" dell'anno. Così se dovete fare un regalo ad un caro amico o ad un familiare il consiglio  è quindi quello di scegliere in base al gusto, privilegiando oggetti che saranno sicuramente apprezzati. Largo così ai regali da sempre più gettonati come i capi di abbigliamento , i libri, i prodotti per la cura della persona, i DVD e i Cd, oltre agli immancabili prodotti tecnologici tra i quali quest'anno faranno la parte da leoni gli IPod, gli Ipad, le console e le play station.
Se a ricevere il regalo è, invece, una persona un po' più speciale, come il fidanzato o la fidanzata, allora il giusto suggerimento è quello di sorprendere. In questo caso è quindi meglio orientarsi su doni "inaspettati" con i quali riuscire a stupire chi lo riceverà. Volete ricordare i momenti più belli passati insieme?Allora perché non stampare un album foto con le vostre immagini più significative, grazie al quale ripercorrere le tappe più importanti della vostra storia, oppure realizzare un vero e proprio quadro dalle vostre immagini grazie alla tecnica della foto su tela. Desiderate passare più tempo con la persona cara?Allora regalatevi un week-end in una città italiana e straniere per vivere insieme la magia del Natale. Insomma largo alla fantasia e soprattutto alla voglia di sorprendere!

lunedì 29 novembre 2010

Partecipa al contest fotografico "La mia passione"

Ognuno di noi ha una passione che lo accompagna ogni giorno della vita. Per alcuni è la musica, lo sport o la danza mentre per altri è la cucina, la lettura o il cinema.

Qualunque sia la vostra passione perchè non cercare di vincere un bellissimo premio proprio grazie ad essa?

Per farlo non dovete far altro che fotografare la vostra passione e partecipare al contest fotografico di fotoregali.com. Per partecipare al contest non dovete far altro che diventare fan della pagina facebook di fotoregali ed inviare la vostra immagine direttamente in bacheca dal 29 novembre al 19 dicembre 2010. Potete inviare quante immagini volete ma ricordate che potrete ricevere un solo premio e che sarà presa in considerazione quindi solo la fotografia più votata tra quelle che avrete inviato.
Non è necessario essere fotografi professionisti per partecipare al concorso, la cosa importante è che le immagini non siano modificate al computer e che non abbiano contenuti osceni o dannosi per la sensibilità degli altri.

E allora cosa state aspettando?

Inviate le vostre immagini e condividete la vostra creatività e la vostra originalità con gli altri fan di fotoregali.com. Sarete proprio voi a decidere i vincitori di questo contest grazie a tre voti messi a disposizione dallo staff per ogni utente. I primi tre in classifica riceveranno dei prime fotografici davvero eccezionali ma anche altre tre fotografie scelte direttamente dallo staff potranno ricevere un premio davvero speciale.
Inoltre lo staff di fotoregali ha deciso di farvi un regalo di natale meraviglioso. Se aiuterete a far crescere il numero dei fan della pagina facebook potrebbero esseri messi in palio anche altri premi per voi!

giovedì 25 novembre 2010

I tuoi Regali con una Foto

Il Natale si avvicina e con esso la corsa ai regali diventa sempre più urgente! Ma non c'è bisogno di andare chissà dove per cercare un regalo davvero originale, perché quest'anno ci pensa per te Crearti.eu il sito web dal quale prenotare per i propri amici e per i propri cari un Ritratto originale, una foto su tela in stile pop art!
Il tutto è molto semplice, se hai una foto della persona alla quale fare il regalo, vai sul sito http://www.crearti.eu/ e scegli tra le varie opzioni quella che più ti piace, puoi scegliere tra stile Warhol, Mondrian, Fumetto, Manga e molti altri, poi ordini il quadro secondo le tue preferenze, puoi personalizzarlo anche in vari modi, scegli la modalità di pagamento voluta, e infine invii la foto a crearti all'indirizzo email: info@crearti.eu
Si tratta di una soluzione sempre più utilizzata per regali di Natale, ma anche di compleanno, come idee regalo 50 anni, o per i 18 anni, la vasta scelta di soluzioni grafiche di crearti permette di regalare il ritratto giusto per il momento giusto!

mercoledì 24 novembre 2010

Posta su Facebook una foto con un messaggio di solidarietà per il Malawi e vinci un biglietto epr il Lago dei cigno alla Scala

Project Malawi, in partnership con Teatro alla Scala - LaScalaUNDER30, mette a disposizione biglietti gratuiti per assistere a un evento straordinario sostenendo le attività di aiuto al Malawi.

Se hai meno di 30, puoi essere il vincitore di uno dei 30 biglietti per il balletto Il lago dei cigni al Teatro alla Scala di Milano, con le coreografie e la regia di Rudolf Nureyev.

Per partecipare, basta andare sulla pagina Facebook del concorsoLa musica che aiuta” (http://www.facebook.com/pages/Anteprima-Balletto-Teatro-alla-Scala-15122010/118216098242615) e postare una fotografia che contenga un messaggio di solidarietà per il Malawi.

Tra tutti i messaggi postati entro il 13 dicembre 2010, i più votati vinceranno i 30 biglietti

messi in palio per l’Anteprima del Balletto del 15 dicembre 2010 alle 20.

Il lago dei cigni

Un lago incantato, un principe, una fanciulla-cigno bianca e buona (Odette) e la sua “sosia” cattiva (Odile, il cigno nero): Il lago dei cigni è il balletto più amato del grande repertorio, e la poetica e struggente partitura di Čajkovskij lo rende indimenticabile. Quando il suo “Lago” approda alla Scala nel 1990, Nureyev tiene per sè il ruolo equivoco, speculare, del precettore Wolfgang e del mago Rothbart. Ma il protagonista assoluto è Siegfried, un principe romantico, dall’animo malinconico più che eroico. Per lui Nureyev crea ardue variazioni, è lui il centro di tutte le linee drammaturgiche del balletto, nel suo sogno che svanisce e tragicamente non lascia spazio al lieto fine.

Project Malawi

Project Malawi è programma nato nel 2005 per iniziativa di Intesa Sanpaolo e Fondazione Cariplo con lo scopo di contribuire nel lungo periodo al rilancio economico e sociale di uno dei 15 Paesi più poveri del mondo e maggiormente colpiti dall’epidemia di AIDS, in cui l'aspettativa media di vita è tra le più basse di tutta l'Africa, il 15% della popolazione è sieropositiva e 11 bambini su 100 nascono contagiati.

Project Malawi si basa sulla collaborazione tra grandi ONG operanti nel Paese e il Governo locale, come chiave per un processo sostenibile e durevole. L’Obiettivo è creare una barriera all’AIDS partendo dalla prevenzione della trasmissione del virus tra madre e figlio e affiancare all’azione sanitaria l’intervento integrato dei partner operativi del progetto nelle rispettive aree di competenza: nutrizione, assistenza agli orfani, prevenzione, sviluppo locale.
Per saperne di più www.projectmalawi.com.

Regolamento


Partecipare al concorso “La musica che aiuta” è semplicissimo:

1) inviare una mail a 15dicembre@projectmalawi.it con i propri dati:
-nome
-cognome
-data di nascita
-numero di telefono

2) nel rispetto dei diritti d'autore e delle norme interne di Facebook, pubblicare sulla bacheca della pagina Facebook (http://www.facebook.com/pages/Anteprima-Balletto-Teatro-alla-Scala-15122010/118216098242615) un’immagine:
- che contenga un tuo messaggio di solidarietà per il Malawi
- che inviti alla solidarietà e all’aiuto dei più bisognosi
- che rappresenti il tuo slogan per una campagna promozionale di Project Malawi
- che rappresenti il tuo concetto di aiuto a chi ne ha bisogno

3) votare le proprie immagini preferite cliccando su "mi piace"


Come si vince?

Le 30 foto che riceveranno il maggior numero di “mi piace”, entro e non oltre la mezzanotte del 12/12/2010, saranno le vincitrici e verranno pubblicate nell’album “classifica finale” il 13/12/2010.

I loro autori avranno al possibilità di assistere gratuitamente all’Anteprima del Balletto del 15 dicembre 2010 alle 20 al teatro alla Scala di Milano.

sabato 20 novembre 2010

Recensione Sony Alpha 550


La Sony Alpha 550  è una delle più belle macchine digitali in circolazione, considerata come la sorella maggiore della A500 è stata recensita con diverse prove dai colleghi inglesi di Dpreview.
Scheda tecnica:

Messa a fuoco manuale Check Live View con il sensore principale imaging
5 fps in modalità mirino ottico,7fps tenendo bloccate messa a fuoco e esposizione
Nuova interfaccia utente
HDR mode che combina le esposizioni multiple
Dynamic Range Optimization a 5 livelli selezionabili manualmente
Schermo snodato che si muove in alto ed in basso di 90 gradi
Maggiore durata della batteria: fino a 1.000 scatti attraverso il mirino ottico
Mentre Nikon e Canon offrono un tastino per il controllo della profondità di campo prima dello scatto, qui manca, in entrambi i modelli.

giovedì 18 novembre 2010

Un calendario speciale per la fidanzata

Le feste natalizie si stanno avvicinando e tu ancora non hai pensato al regalo per la tua fidanzata. Oppure ci ha già pensato ma ti sembra di aver dimenticato qualcosa come se quel regalo non riuscisse da solo ad esprimere tutto il tuo amore. Se quest'anno vuoi riuscire ad offrire alla persona più importante della tua vita un regalo indimenticabile capace di brillare solo grazie alla forza del vostro amore dovresti scegliere un foto regalo. Grazie ai regali fotografici è infatti possibile realizzare degli oggetti di grande qualità personalizzati con le vostre fotografie preferite.
Un esempio? Per la tua fidanzata potresti realizzare un calendario con foto personalizzate su cui stampare le immagini più belle e felici della vostra storia d'amore. Grazie a questo piccolo pensiero i momenti più belli della vostra vita insieme accompagneranno ogni giorno la tua fidanzata regalandole un sorriso e un po' di calore in più. Puoi scegliere il modello Valentine perfetto per dare un tocco di romanticismo in più grazie ai cuori stilizzati accesi dal rosso della passione oppure puoi scegliere tra uno dei molti temi grafici a disposizione per accompagnare le tue fotografie nel modo che credi più adatto.
Il calendario personalizzato è il regalo di Natale per la fidanzata perfetto se vuoi offrirle non solo un oggetto pregiato curato nei minimi dettagli ma anche delle emozioni forti. Grazie a questo piccolo e semplice gesto potrai farle capire quanto grande sia il vostro amore e quanto importante sia avere proprio lei, questa donna meravigliosa, al tuo fianco giorno dopo giorno. Potrà appenderlo alle pareti di casa oppure portarlo direttamente nell'ufficio. E rimarrà per sempre come ricordo di questo splendido Natale trascorso insieme.

martedì 16 novembre 2010

La laurea della tua migliore amica

Il giorno della laurea è arrivato anche per la tua migliore amica e tu vuoi rendere questo traguardo ancora più speciale con una sorpresa che riesca a colpirla e, perchè no, magari anche a commuoverla fino alle lacrime. La tua amica avrà già pensato ad organizzare una festa di laurea con tanto di aperitivo, cena e balli sino al mattino ma tu puoi contribuire all'organizzazione di questa festa rendendo così questo momento ancora più speciale. Tutto ciò che ti serve è un po' di fantasia, le tue fotografie e magari anche il libero accesso alle sue fotografie di famiglia. Grazie a queste immagini potrai creare dei veri e propri regali di laurea che possono essere utilizzati anche come addobbi della sala in cui sarà organizzata la festa.


Ma quali sono i migliori regali di laurea per una ragazza?


Scegliete alcune delle immagini più belle della sua infanzia facendovi aiutare dai suoi genitori, integratele con le fotografie che possedete voi della festeggiata in compagnia degli amici o del suo fidanzato e create con esse un calendario on line in pochi semplici click. Oltre al calendario potete anche stampare la sua fotografia più simpatica su una stampa in grandi dimensioni. Il calendario e la stampa rimarranno come regali e come ricordi di questa incredibile festa. E se vuoi preparare un piccolo pensiero anche per gli invitati puoi creare dei peluche personalizzati con l'immagine più buffa della festeggiata e la data della sua laurea. Questi regali renderanno l'atmosfera più calda e divertente e trasformeranno questa festa in un evento davvero indimenticabile.


I regali fotografici sono la scelta giusta non solo per la festa di laurea ma anche come regalo di Natale per la vostra migliore amica. Belli, originali e pieni di emozioni sono infatti regali che si adattano davvero ad ogni occasione.

martedì 9 novembre 2010

Mostra fotografica "Marocco: dal Tramonto all'Alba" curata da Up2you!




Il prossimo 12 novembre 2010 l'enoteca Vi(ci)no, in Via del Pigneto 25 (Roma) ospita dalle ore 19.30 fino a mercoledì 24 novembre il reportage "Marocco: dal Tramonto all'Alba" di Roberto Ammendola e Guido Baroncini Turricchia.

Il progetto Up2You, seppur prettamente referente al campo dell'arte visuale ingloba in sé musica, danza, moda e costume e aderisce con forza ad impegni solidali con organizzazioni Onlus e associazioni animaliste.
Adorno affermava che "l'arte è magia liberata dalla menzogna di essere verità". Up2You (che tradotto dall'inglese può essere inteso come "Ehi, amico, ora tocca a te!") non intende avere il mero intento ludico che nel panorama notturno della capitale trova il suo palco migliore, ma vuole porsi ad un livello più alto nel tentativo di fungere da collante tra chi l'arte la produce, chi di essa si nutre, chi ancora non ne conosce il "gusto" e per chi un incontro tra gente sconosciuta può essere di grande aiuto. In questo panorama, lo spettatore è si osservatore, ma più di tutto, autore al tempo stesso di un nuovo modo di intendere la notte, soggetto di un percorso che trova spazio in sé stessi e nell'altro, nell'oggetto artistico quanto nel sogno che lo accompagna.

Le immagini presentate in occasione della mostra "Marocco: dal Tramonto all'Alba" sono state scattate nel corso del viaggio intrapreso da due amici nell'inverno del 2009: Roberto Ammendola e Guido Baroncini Turricchia.

Dopo alcuni giorni a Marrakech, i due sono partiti in automobile e sacco a pelo in direzione Sud Sud-Est, toccando Ourzazate, Zagora, Nkob, Merzouga, Erg Chebbi, per poi tornare verso il punto di partenza esplorando le valli di Todra e Dades.
Abbandonato ogni mezzo a motore, si sono successivamente diretti a piedi sui monti dell'Alto Atlante partendo dal piccolo paesino di Agouti e la sua "Happy Valley".
Le foto proposte nel corso della mostra sono una selezione degli scatti notturni effettuati nelle varie località incontrate, il cui soggetto principale non è solo l'elemento paesaggistico e architettonico, ma soprattutto l'area astronomica e gli incredibili cieli stellati del paese marocchino.

Guido e Roberto sono attualmente impegnati nell'organizzazione di una missione di documentazione fotografica nella Sierra de Agalta (Honduras).

Collaborazioni: Lucrezia Alessia Ricciardi, Federico Zani

Raccolta fondi in favore di: colonia felina n.395 di Castel Gandolfo, in via Spiaggia del lago 25/27

Info:
www.up2youeventi.it
up2youeventi@gmail.cominfo@up2youeventi.it

lunedì 8 novembre 2010

Mostra fotografica Italo Passoni "Riti di passaggio"




La Galleria Circolo Togunà di INVERIGO (CO) presenta
 
 
MOSTRA: Italo Passoni "Riti di passaggio"
 
LUOGO: GALLERIA CIRCOLO CULTURALE TOGUNA'

    

DURATA: 27 NOVEMBRE - 12 DICEMBRE 2010

 

ORARI: da lunedì a venerdì  16.00-19.00

              sabato e domenica   10.00-13.00 / 16.00-19.00

 

Inaugurazione sabato 27 novembre 2010 alle ore 17.30

 

Alla Galleria Circolo Culturale Togunà di via C. Bianchi a Inverigo -  frazione Villa Romanò si inaugura sabato 27 novembre 2010 alle ore 17.30 la mostra fotografica "Riti di Passaggio" di Italo Passoni. 

 

Biografia

Italo Passoni , fotografo, nasce a Muggiò nel 1953, si diploma in fotomeccanica all'Istituto d'Arte Grafica di Milano nel 1970; nel 1984 pubblica il libro fotografico "Passaggi" con una introduzione di Daniela Palazzoli. Tra 1985 e '87 allestisce mostre personali alla Biblioteca Civica di Nova Milanese, alle gallerie Pablo Neruda di Cinisello B. e La Camera Chiara di Milano. Nel 1989 partecipa alla Biennale Internazionale di Fotografia di Parigi con "Giardini Mediterranei". Scritti e recensioni di Italo Zannier e Paolo Costantini (Fotologia, Alinari), A. Gilardi (Il Fotografo), M. Vanon (Photo Italia), M. Marilena (Bresciaoggi).

Dal 1990, in parallelo con la continua ricerca sul paesaggio, si dedica al reportage. La meta è l'Africa; Algeria, Mauritania, Marocco, Tunisia, Libia, Etiopia, Ghana, Togo, Benin, Burkina Faso e Mali. Altro grande  interesse è l'Egitto faraonico, un viaggio fotografico alla maniera dei viaggiatori dell''800. Ha realizzato ricerche sul paesaggio di Venezia: "Vedute e Visioni", "Capitelli di Palazzo Ducale", "Luoghi già visti", tutti sotto forma di progetti-libro.

Le opere in mostra sono stampe fotografiche in bianco e nero e colori e il percorso si sviluppa sui seguenti temi:

- Venezia. Percorso visivo sul paesaggio veneziano.  Vedute e frammenti, pietre che scivolano silenziose tra le acque per riemergere poi  in  forma di visioni.

- Mali.  Un racconto di cose viste, di situazioni, di genti, di frasi non capite, di gesti, di odori e profumi, di miserie e semplicità umane, di luci e di ombre.

- Giardino di granito (Sardegna)

- Luoghi d'ombra

L'esposizione resterà aperta fino al 12 dicembre con i seguenti orari: da lunedì a venerdì dalle 16 alle 19;  sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.

Per ulteriori informazioni e chiarimenti, vi preghiamo di visitare il sito internet www.italopassoni.it

 

Galleria Circolo Culturale Togunà
Via Carlo Bianchi, 2/a
Inverigo, Fraz. Villa Romanò (COMO)
Orari: dal Lunedì al Venerdi, 16 – 19
Sabato e Domenica, 10 – 13 e 16 – 19
Informazioni: +39 031 607223;
graziella.mascheroni@fastwebnet.it

 



sabato 6 novembre 2010

COME DEVO VIVERE FOTOGRAFIE DI ORITH YOUDOVICH



COME DEVO VIVEREFOTOGRAFIE DI ORITH YOUDOVICH
Dialoghi visivi con il cinema

di Michelangelo Antonioni
A cura di Punto di Svista

Inaugurazione

sabato 20 novembre 2010, ore 18.00

A Seguire l'incontro con l'autrice, ore 19.00.

INTERVENGONO:
Sandro Bernardi
, Docente di Storia e Critica del Cinema, Università di Firenze

Valentina Trisolino, Storica della Fotografia, curatrice

MODERA:
Maurizio G. De Bonis
, direttore CultFrame – Arti Visive e presidente di Punto di Svista




Da diversi anni Orith Youdovich dirige il proprio sguardo creativo sul mondo in un continuo processo di analisi del rapporto tra sguardo soggettivo e paesaggio. Nell'ambito di questa ricerca l'autrice ha individuato nella condizione di crisi esistenziale soggettiva e nel decadimento della relazione interiore tra individuo e società, i due elementi di sofferenza della realtà sociale. Il paesaggio diviene così non solo contenitore ovvio di questo disagio ma anche vero e proprio personaggio della rappresentazione della crisi individuale e della conseguente deriva collettiva. Era dunque inevitabile che, effettuando questo suo percorso autonomo, Orith Youdovich incontrasse l'opera filmica e la poetica di Michelangelo Antonioni, cineasta dalla chiara impostazione visuale che con assoluta determinazione affrontò le questioni relative alla psicologia umana, all'incomunicabiltà, alla devastante crisi dei rapporti interpersonali.
Come devo vivere è un'esperienza visiva composta da trenta immagini fotografiche di diverso formato che rappresentano l'incontro, sia a livello tematico che espressivo, tra la visione dolorosa, quanto rigorosa, di Orith Youdovich e la lucida e tragica analisi dell'universo umano effettuata da Michelangelo Antonioni.
Il paesaggio diviene in Come devo vivere luogo "altro" della riflessione sull'esistenza, spazio psicologico e apertura severa, dunque priva di qualsiasi tendenza estetizzante, verso quell'abisso straniante che caratterizza la relazione tra individuo e mondo, abisso che la moderna società dei consumi ha totalmente rimosso.



Orith Youdovich, nata a Tel Aviv, vive e lavora a Roma. Diplomata in Fotografia presso l'Istituto Superiore di Fotografia di Roma (ISF,1992). Ha esposto in varie mostre personali: "Interno-Esterno" (Roma); "Mistery Train" (Roma); "Il Pigneto" (Roma); "Cortili e chiostri - angoli di vita nascosti della città" (Roma) e in mostre collettive: "Moravia - sulle orme dello scrittore in Ciociaria" (Sarajevo, Latina); "I centri storici della Calabria" (Scalea - CS); Immagini sul tema dell'incontro di culture diverse nei paesi della Calabria (Roma). Ha vinto il primo premio della sezione bianco e nero al concorso "Chia - Passato e presente" (1993). Da diversi anni ha abbandonato il reportage sociale per dedicarsi alla fotografia di tipo concettuale. Nell'ambito di FotoGrafia – Festival Internazionale di Roma ha curato la mostra "Fotografia Israeliana Contemporanea", allestita presso il Museo Andersen della Galleria d'Arte Moderna di Roma (2005), e ha co-curato la mostra "Cronache del quotidiano. David Perlov - Fotografie e Film" presso la Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma e Palazzo delle Esposizioni (2008). Ha co-curato le mostre "Terra sospesa – Fotografie di Alfredo Covino" presso Officine Fotografiche (2009) e "Testamento geometrico – Fotografie di Andrea Papi" (FotoLeggendo 2010). Ha curato il libro "Fotografia Israeliana Contemporanea" edito da FPM Edizioni (2005). Giornalista, nel 2000 ha co-fondato la testata giornalistica online CultFrame – Arti Visive di cui è caporedattore. Dal 2009 è direttore responsabile della testata giornalistica Punto di Svista – Arti visive in Italia, organo dell'Associazione culturale Punto di Svista.


Informazioni tecniche:
Inaugurazione: Sabato, 20 novembre 2010, ore 18:00
La mostra di Orith Youdovich prosegue: Dal 20 novembre al 10 dicembre 2010

Giorni: Dal lunedì al venerdì

Orari: dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 20
Presso: Officine Fotografiche, via G. Libetta, 1 00154 – Roma Tel. + 39 06 512 5019
Ingresso libero   
Contatti: Punto di Svista – www.puntodisvista.net
Email: puntodisvista@gmail.com

Officine Fotografiche www.officinefotografiche.org



martedì 2 novembre 2010

Un regalo di Natale unico per restare nel suo cuore per sempre

Siete alla ricerca di idee regalo per Natale? Anche se ora pare lontano, se uno ci pensa bene il Natale è dietro l’angolo. E quando ci si rende conto di questo nella testa inizia a nascere le classica domanda: “Cosa gli regalerò?” Ecco alcune idee per rendere i regali di Natale permanete unici.

Una delle prime cose che rendono unico un dono è il crearlo, scegliendo le forme, i colori e i materiali in base alle forme, ai colori e ai materiali preferiti. Unito a questo si deve sempre pensare che tutti noi amiamo gli oggetti con le nostre foto. Sono le nostre foto a rendere unico un regalo, proprio perché lo rendono assolutamente personale. Ma, anche se un’immagine
vale più di mille parole, bisogna avere un certo grado di inventiva nell’usare l’immagine giusto nel posto giusto.

Posti in cui mettere le nostre foto sono tanti, veramente tanti. Di conseguenza fare regali personalizzati non è così difficile, non quanto uno potrebbe temere. Oltre a borse e sacchetti, si possono fare stampare le nostre fotografie su cravatte, su puzzle, tappetini del mouse e molto altro ancora. Con un pizzico di fantasia la stampa delle nostre foto può essere fatta
su una miriade di oggetti diversi, dalla stampa su tela alla stampa su legno alla plastica e altro ancora.

La scelta del regalo è però solo nostra. È vero che la moderna tecnica permette un alto grado di personalizzazione e una varietà pressoché infinita di modi per trattare uno stesso tema, ma è pur vero che siamo noi a dover concepire un oggetto veramente unico. Solo così la persona a cui teniamo capirà che abbiamo fatto questo apposta per lei, avendo solo lei in testa. E, così, capirà quanto è profondo il nostro affetto e il nostro amore, e ne saranno felici e deliziati. E sarà un dono di Natale che conserverà per sempre. Anche nel suo cuore.

lunedì 1 novembre 2010

Sense Out Sens Aut: libro d 'artista di Max Tomasinelli - Lunedì 8 novembre ore 18.30 Palazzo Bertalazone di San Fermo , Torino.

sense out sens aut

libro d'artista  

fotografie di Max Tomasinelli

con poesie di Mjriam Ferraris

edizione Fine Art Lab – Mauro Monfrino 

Palazzo Bertalazone di San Fermo

Via San Francesco d'Assisi 14

10122 - Torino

www.palazzobertalazone.com 
 
 

Lunedì 8 novembre 2010 nelle sale del Palazzo Bertalazone di San Fermo alle ore 18.30, Rolando Bellini presenterà il primo libro d'artista di Max Tomasinelli dal titolo "SenseOut", naturalmente legato all'omonimo lavoro su immagine e linguaggio presentato al Museo della Fotografia di Mougins nel 2008 nell'esposizione "Regards sur l'Architecture" insieme a Gabriele Basilico, Frédéric Hubert e Caroline Bach.

Il libro, in edizione limitata a 50 esemplari, contiene 6 immagini ognuna preceduta da una lirica della poeta Mjriam Ferraris, scritte sul tema "Sense Out".

Come si rileva dal colophon tutti i libri contengono interventi manuali dell'autore, rendendosi per questo "pezzi unici"; quelli dal 1 al 5 contengono inoltre una suite delle sei immagini del testo e una immagine 1/10 hors text e sono gli unici contenuti in astuccio di plexiglas , mentre quelli dal 6 al 10 contengono l'immagine hors text 1/10 e sono raccolti in astuccio di cartone.

Come nella serie delle immagini di grande formato che caratterizzano il lavoro, l'intervento di pugno dell'autore aggiunge un nuovo livello di segno incompreso: la scrittura, intima confessione che dura solo il tempo dell'esecuzione, si chiude in se stessa, indecifrabile allo spettatore e all'autore.

Sense out  (desumere un significato") e, giocando con il dialetto piemontese, "sens aut" (senz'altro).

Composizioni equilibrate diventano superfici pure e immobili su cui appoggiare i "graffiti", tracce invisibili che riaffiorano lentamente, quasi a raccontare una storia nascosta, criptata. Linee e lettere perdono la loro forma nella velocità dell'esecuzione, diventano immagine sull'immagine, lasciando all'osservatore un implicito desiderio di decifrazione.

Il segno diventa così metafora di una società assillata dal tempo, abbandonata alla contrazione linguistica e ai contenuti banali, incapace di comunicare.

Testi fluttuanti come tele appese nel vuoto riempiono la sala deserta del MACBA di Barcellona .

Nella biblioteca della Fundaciò Antoni Tàpies di Barcellona regna il silenzio, ma le parole sono comunque lì imprigionate, e vanno a  sbattere contro il vetro che separa lo spettatore, quasi tentassero di farsi sentire.

L'unica facciata esterna è quella del Max Ernst Museum di Bruhl e in omaggio al grande artista è in parte fluidificata.

Accanto ai grandi formati esposti nel corso degli ultimi anni, compare dunque questo primo progetto editoriale a tiratura limitata frutto della proficua collaborazione con Mjriam Ferraris e con Mauro Monfrino. 
 
 
 
 
 
 

Silvia Orlando | Ufficio Stampa 

silviaorlando@ufficiostampa.to.it 


www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana. Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume. Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto. Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common. Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista indirizzo skype: apietrarota

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI