CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news sul mondo della Fotografia

Cerca nel blog

mercoledì 26 febbraio 2020

NIKON Z 50: la mirrorless compatta e performante, ora ancora più CONVENIENTE!

La Nikon Z 50 è la mirrorless in formato DX in grado di riprendere scatti e video in 4 k di incredibile qualità, ricchi di dettagli, profondità e colore anche in condizioni di scarsa illuminazione grazie all'attacco a baionetta extra large Z-Mount (lo stesso della Z 6 e della Z 7), al rapido sistema autofocus AF ibrido e all'ampio sensore da 20,9 MP.
Compatta e resistente, ergonomica e intuitiva, è dotata di un nitido mirino elettronico, di uno schermo touchscreen inclinabile e di una comoda e profonda impugnatura, caratteristiche che la rendono ancora più pratica!
Il sistema Eye-Detection AF intelligente è in grado di realizzare emozionanti ritratti e di mettere a fuoco automaticamente gli occhi del soggetto, anche in mezzo alla folla.
 
Oggi, poi, avere una Nikon Z 50 è ancora più conveniente! Grazie alla promozione Sconto in cassa, valida fino al 15 marzo, è possibile risparmiare 100 Euro sull'acquisto di uno dei tre kit disponibili.
Di seguito i prezzi indicativi al pubblico con la promozione in corso:
Nikon Z50 + NIKKOR Z DX 16-50 VR + SD 64GB Pro 667x: 1.119,00 Euro 1.019,00 Euro con promozione Sconto in cassa
Nikon Z50 + NIKKOR Z DX 16-50 VR +FTZ + SD 64GB Pro 667x: 1.269,00 Euro 1.169,00 Euro con promozione Sconto in cassa
Nikon Z50 + NIKKOR Z DX 16-50 VR + 50-250 VR + SD 64GB Pro 667x: 1.390,00 Euro 1.290,00 Euro con promozione Sconto in cassa


--
www.CorrieredelWeb.it

giovedì 13 febbraio 2020

Brahmino celebra la leggerezza con un progetto artistico ispirato ai grandi del surrealismo e del futurismo

BRAHMINO CELEBRA LA LEGGEREZZA CON UN PROGETTO ARTISTICO ISPIRATO AI GRANDI DEL SURREALISMO E DEL FUTURISMO

Il fotografo ha riattualizzato alcuni concetti dei grandi maestri dell'arte del primo Novecento per raccontare il valore della leggerezza attraverso scatti dedicato a XL EXTRALIGHT, il materiale che ha rivoluzionato la moda e il design

 

Una donna fluttuante nell'aria, un missile poliforme tenuto come un palloncino, una racchetta da ping-pong trasformata in uovo al tegamino. Sono alcuni degli scatti realizzati dal creativo e fotografo bolognese Brahmino per la campagna «Making Material Difference» realizzata per celebrare il valore della leggerezza attraverso l'esaltazione del materiale che l'ha introdotta nel mondo della moda e del design, di fatto rivoluzionandoli.

Proprio la leggerezza è il tratto comune tra l'ingredient ispiratore e il fotografo, divenuto famoso al grande pubblico per la serie #mindtheclouds, una raccolta fotografica di nuvole nata dalla necessità di raccontare i ritmi quotidiani e il bisogno di fermarsi per raccontarli.

"Brahmino ha saputo esprimere al meglio l'anima poliedrica e la capacità di guardare al futuro del nostro ingredient – afferma Sara Vecchiola, Responsabile Brand Marketing e Communication di Finproject – Per noi fare la differenza significa tradurre in realtà un'idea e renderla accessibile e utile nella vita di tutti i giorni. L'immaginazione è parte integrante del nostro lavoro e, in questo progetto, Brahmino l'ha portata all'estremo creando degli scatti straordinari".

Il progetto artistico racconta le caratteristiche essenziali della leggerezza, del colore, della versatilità e della sostenibilità secondo codici fortemente concettuali che richiamano l'arte d'avanguardia. Partendo proprio dagli infiniti utilizzi e applicazioni che si possono fare con questo speciale ingredient material - che di volta in volta viene plasmato in oggetti diversi - allo stesso modo Brahmino invita con i suoi scatti ad andare "oltre" la realtà, ovvero a liberare le potenzialità dell'immaginazione per avere accesso a ciò che va oltre quello che possiamo vedere.

"La sfida principale era quella di tirare fuori il bello di un materiale che nell'applicazione diventa fantastico – spiega Brahmino – Questo si identifica molto con il mio lavoro di ricerca fotografica, ovvero rendere tangibile e gradevole qualcosa di per sé astratto. Ciò significa dare forma ai sogni nell'auspicio che chi osserva possa a sua volta viaggiare con l'immaginazione andando oltre che vede".

Dalla moda alla tecnologia all'industria: parte dei 10 scatti raccontano come questo speciale materiale brevettato ha contribuito a rivoluzionare alcuni settori della vita  quotidiano fondendo estetica e funzionalità. Che si tratti di suole ultraleggere in grado di migliorare le performance di rebound del passo o di portatablet e borse colorate, ciò che lega tutte queste applicazioni è il concetto di leggerezza, valore portato all'estremo con alcuni scatti puramente concettuali che sembrano vere e proprie creazioni d'arte avanguardista.

La foto della donna fluttuante tra i portici bolognesi abbracciata e circondata da enormi palloni azzurri o quella di una racchetta da ping-pong trasformata in un uovo al tegamino richiamano le illusioni ottiche dei grandi maestri del surrealismo. Quella dell'assemblamento di diversi oggetti, tutti studiatamente disposti a comporre un razzo poliforme, ammicca alla ricerca del dinamismo e dell'immediatezza tipica del futurismo.

Nel progetto c'è molto della ricerca artistica di Brahmino, artista da circa quasi 1 milione di follower su Instagram attento ai dettagli e ai particolari che si possono nascondere dietro ogni curva di un oggetto o di una posa.


XL EXTRALIGHT®

E' un ingredient brand frutto della ricerca e creatività delle Industrie Finproject, da 54 anni leader internazionale nella produzione di XLPO e PVC Compounds e nella produzione di suole e altri prodotti super leggeri contraddistinti dal brand XL EXTRALIGHT®.

Con un peso circa 3 volte inferiore a quello di altri con le stesse proprietà meccaniche, esso è ottenuto da un granulo a base di poliolefine ideale per la realizzazione di manufatti espansi e reticolati mediante tecnologia ad iniezione. La sua caratteristica essenziale è di associare alla bassa densità ed alle ottime proprietà fisico-meccaniche una particolare tattilità "soft touch". E' inoltre confortevole, flessibile, colorato, resistente e con una struttura a celle chiuse (non assorbe e non prolifera batteri, resiste ai raggi UV, alla salsedine, al cloro).

Facile intuire come XL EXTRALIGHT® possa essere dunque l'ingrediente ideale per quelle aziende che vogliono realizzare prodotti innovativi, unici e performanti sotto vari profili. XL EXTRALIGHT® è un brand di Finproject S.p.A.




--
www.CorrieredelWeb.it

venerdì 24 gennaio 2020

Nasce a Monti FUTURA TITTAFERRANTE E LEPRE_ Un luogo di esposizione dove la materia fotografica si unisce al design


Nasce a Monti

 

Futura Tittaferrante & Lepre

 

Un luogo di esposizione, dove la materia fotografica di Futura Tittaferrante si unisce al design dello studio Lepre.

 

 

Nasce nel cuore di Rione Monti, a Roma,  un atelier e luogo di esposizione, dove la materia fotografica di Futura Tittaferrante si posa nel design sartoriale e tra le soluzioni architettoniche dello studio Lepre.

Uno spazio creativo e unico che, per serendipità, ha portato Futura Tittaferrante e Lepre a raccontare e mettere insieme i loro lavori, tutti pezzi unici: design, complementi d'arredo ed oggetti d'arte. Un allestimento in continua evoluzione ricco di suggerimenti di stile, a creare uno spazio rilassante e non convenzionale.

 

Futura Tittaferrante è fotografa documentaria. Legata alla fotografia di scena e precedentemente scenografa per formazione, oggi lega al mestiere di fotografa l'installazione e la manipolazione delle stampe delle sue ricerche fotografiche.

Rendendole materiche, agisce sull'invisibile e sulle imprecisioni manipolando i suoi scatti per restituirgli fisicità: il risultato della sua sperimentazione prevede l'utilizzo di materiali di archivio, carte, elementi naturali solidi e liquidi, diluenti.

L'immagine fotografica è per lei una superficie aperta, da sofisticare, rarificare o stratificare per trasmettere lo spazio del processo stesso e l'astrazione della realtà, in una ricostruzione immaginaria della memoria. Forma e contenuto si giustappongono e interagiscono.

Sia lavorando sulle proprie immagini che raccogliendo immagini e documenti d'archivio le integra nel suo inconscio. Il suo lavoro è pratico e sperimentale ma al contempo intimo e mnemonico.

Nello spazio aperto assieme a studio Lepre concilia la sua riflessione con la funzionalità e l'estetica propria del design: il suo lavoro si posa tra i loro progetti interagendoci, rispondendo loro funzionalmente e restituendone il portato estetico.

 

Lepre studio disegna spazi, ambienti cucina e arredi su misura dal design sperimentale e ricercato, pensati e realizzati insieme a un team di artigiani italiani. E' questo che li rende unici, personalizzabili e che assicura trasparenza nel ciclo produttivo.

Con uno sguardo curioso e attento alle tendenze internazionali, incentra il suo lavoro sulla ricerca a livello formale ed estetico, sempre aperto a nuove soluzioni architettoniche scenografiche e allo stesso tempo funzionali.

Nella collezione attualmente in esposizione, Lepre propone materiali solidi e senza tempo quali il marmo e il legno massello e gioca principalmente con la lamiera, disegnando forme che diventano comodini, mensole e appendi abiti; il resto è tutto da scoprire.

 

Una galleria studio, un luogo in cui unire, collocare, posizionare insieme, tra progettazione di interni e installazioni fotografiche. Due percorsi paralleli, ma componibili in un'estetica di intenti e sensazioni connesse.



--
www.CorrieredelWeb.it

sabato 30 novembre 2019

Calendario Epson 2020: il ventennale del progetto e l'omaggio alla fotografia

Epson presenta "Eden in Urbe": Tancredi Mangano racconta il paradiso perduto nel Calendario Epson 2020

Il paradiso perduto è il protagonista di Eden in Urbe, il Calendario Epson 2020 firmato da Tancredi Mangano. Nelle 12 foto, il dialogo tra ambiente naturale e umano all'interno della città viene rappresentato in una prospettiva inusuale, che si richiama alle origini, quando la natura era incontaminata.

Un racconto che si affianca alle storie per immagini del Calendario Epson che, con l'omaggio alla fotografia italiana tramite i suoi interpreti, compie oggi vent'anni.

Cinisello Balsamo, novembre 2019 - Eden in Urbe, Calendario 2020 firmato da Tancredi Mangano, è il nuovo omaggio di Epson alla fotografia italiana nell'anno del ventennale del progetto Calendario che dal 2001 racconta i grandi interpreti dell'immagine e la loro visione artistica attraverso le fotografie stampate con la tecnologia della società giapponese sino a creare un vero e proprio oggetto da collezione.

Il Calendario Epson 2020 è una narrazione della città per immagini secondo un inedito punto di vista: l'autore opera un completo ribaltamento della prospettiva che dà origine a una nuova rappresentazione della natura nel contesto urbano, sino a rendere invisibile la città stessa. La vegetazione rappresentata nella sua dimensione primigenia, quasi selvaggia, diventa la protagonista in un contesto urbano in cui gli edifici appaiono come intrusi. Gli alberi si prendono la scena e ritorna il colore con la delicatezza cromatica di una stampa giapponese o con la precisione minima di un intreccio lavorato a china; le costruzioni e i palazzi invece appaiono sullo sfondo, anonimi ed estranei, spesso solo intuibili.

Eden in Urbe: la natura riprende il suo spazio.

"Il mio lavoro - spiega Tancredi - è nato osservando una realtà che di solito sfugge allo sguardo di chi vive in una città come Milano: l'idea era di rappresentare un luogo in cui la vegetazione è capace, nonostante gli innumerevoli ostacoli, di recuperare una dimensione quasi incontaminata. Dopo qualche giorno di lavoro ho cominciato a invertire la prospettiva in cui noi abitualmente ci muoviamo: ho iniziato a fotografare gli alberi facendo in modo che fossero gli edifici ad apparire come intrusi. E l'ho fatto in appena due mesi, a ribadire come oggi l'alternarsi delle stagioni sia frutto più dello sguardo e della memoria che di un reale avvicendarsi nel tempo".

Lo sguardo dei grandi fotografi italiani diventa immagine concreta grazie alla tecnologia di stampa fotografica Epson.

Epson si è assunta il compito di tradurre su carta la visione artistica dell'autore: tutte le foto del calendario sono prodotte con stampanti, carte e inchiostri Epson e descrivono in maniera precisa i dettagli e le variazioni cromatiche degli scatti originali, grazie all'elevata tecnologia di stampa, oggi uno standard di qualità riconosciuto nel settore della fotografia internazionale. Il risultato è un Calendario da collezione a tiratura limitata: solo 800 copie numerate caratterizzate da immagini accurate e precise, stampate in originale e incollate a mano per ogni mese dell'anno.

Tempo di Epson: vent'anni di stampa, vent'anni di fotografia.

Il progetto del Calendario Epson compie vent'anni. Nasce dall'idea di offrire un tributo alla grande fotografia italiana e, nello stresso tempo, dimostrare in modo tangibile e con esempi prestigiosi la qualità della stampa fotografica Epson. Negli anni ogni Calendario ha raccontato sì l'autore, ma anche una storia, un sentimento, un impegno concreto, una visione del mondo.

Roberta Valtorta, storica e critica della fotografia, parla così del Progetto Calendario Epson: "(.) È straordinario osservare come un'azienda totalmente dedicata, anzi immersa nel mondo delle tecnologie digitali, abbia fatto cadere la sua scelta su un oggetto cartaceo di lunghissima tradizione proprio nel momento del grande cambiamento epocale nella storia, nell'economia, nella società, nella cultura, segnato dal passaggio da un millennio a un altro, e a questo oggetto fisico sia rimasta assolutamente fedele. (.) Ed ecco l'anima dei calendari Epson: tutti questi diversi elementi compongono un insieme che tende a restituire non una descrizione della realtà che ogni giorno viviamo, ma a porre davanti ai nostri occhi dei mondi immaginari, fortemente poetici, idealmente astratti, che alludono al sogno, forse anche al ricordo, ma che soprattutto ci dicono che l'immagine non è la realtà".

Massimo Pizzocri, amministrare delegato di Epson Italia, dice: "In questi vent'anni abbiamo sempre lavorato con fotografi di prestigio che ci hanno permesso non solo di dare concretezza alle loro immagini, ma anche di raccontare, in qualche modo, il mondo di Epson, laddove questo percorso è diventato comune. La visione di ognuno, sia essa artistica o di impegno concreto, magari per la salvaguardia del Pianeta, ha trovato nella nostra tecnologia lo strumento per dare vita a bellezza, precisione di racconto, potenza comunicativa delle loro immagini. E di tutto questo siamo felici e fieri".

Prima di Tancredi Mangano, gli altri grandi fotografi italiani che hanno reso il Calendario un vero capolavoro artistico sono stati: Giorgio Lotti, Franco Fontana, Mario De Biasi, Giovanni Gastel, Mimmo Jodice, Ferdinando Scianna, Gian Paolo Barbieri, Gianni Berengo Gardin, Massimo Vitali, Vittorio Storaro, Gabriele Basilico, Maurizio Galimberti, Stefano Unterthiner, Luca Campigotto, Renato Marcialis, Francesco Radino, Andrea Pistolesi, Cristina Omenetto e Fabiano Ventura.

Tancredi Mangano, la firma del Calendario 2020 "Eden in Urbe"

Tancredi nasce a Lisieux (Francia) nel 1969. Si specializza in incisione presso la Scuola Superiore d'Arte del Castello Sforzesco di Milano nel 1992 e successivamente si diploma in Fotografia presso il CFP Riccardo Bauer ex Umanitaria. Dal 2004 al 2009 ricopre il ruolo di Direttore artistico presso la galleria Bel Vedere Fotografia, mentre l'incontro con l'artista austriaco Rudi Wach lo porterà, a partire dal 2012, a realizzare le prime sculture. Tancredi collabora dal 2010 con la Galleria Grossetti Arte e dal 2014, insieme all'artista Daniele De Lonti, realizza progetti espositivi presso la Galleria The Lone T Art Space. Fra le recenti esposizioni personali si annoverano: "Del giardino terrestre" (Galleria Grossetti Arte, Milano, 2016) e "Da una certa distanza" (The Lone T Art Space, Milano, 2015), mentre tra quelle collettive si ricordano: "Cosmic Pulses" (Repetto Gallery, London, 2017), "We land" (Repetto Gallery, London, 2015), "Ereditare il paesaggio" (Ara Pacis, Roma, 2007), "La Dolce Crisi. Fotografia contemporanea in Italia" (Villa Manin, Udine, 2006) e Art Site, Palazzina di Caccia di Stupinigi, 2019. Oggi vive e lavora a Milano e Vigevano.

Gruppo Epson
Epson è leader mondiale nell'innovazione con soluzioni pensate per connettere persone, cose e informazioni con tecnologie proprietarie che garantiscono efficienza, affidabilità e precisione. Con una gamma di prodotti che comprende stampanti inkjet, sistemi di stampa digitale, videoproiettori 3LCD, così come orologi e robot industriali, Epson ha come obiettivo primario promuovere l'innovazione e superare le aspettative dei clienti in vari settori, tra cui: stampa inkjet, comunicazione visiva, tecnologia indossabile e robotica. Con capogruppo Seiko Epson Corporation, che ha sede in Giappone, il Gruppo Epson conta oltre 76.000 dipendenti in 87 società nel mondo e partecipa attivamente allo sviluppo delle comunità locali in cui opera, continuando a lavorare per ridurre l'impatto ambientale.

Epson Europe
Epson Europe B.V., con sede ad Amsterdam, è il quartier generale regionale del Gruppo per Europa, Medio Oriente, Russia e Africa. Con una forza lavoro di 1.830 dipendenti, le vendite di Epson Europa, per l'anno fiscale 2017, hanno raggiunto i 1.700 milioni di
Epson Italia
Epson Italia, sales company nazionale, per l'anno fiscale 2018 (aprile 2018 - marzo 2019) ha registrato un fatturato di oltre 237 milioni di Euro e impiega circa 215 persone.




--
www.CorrieredelWeb.it

venerdì 29 novembre 2019

Premio fotografico internazionale dedicato ai trittici • Swiss Photo-Three Award


Swiss Photo Three Award

Si conclude con la serata di premiazione il primo concorso fotografico internazionale dedicato ai trittici.

Lugano, 27 Novembre 2019 - Heillandi Gallery e Andrea Micheli, insieme agli Sponsor UBP - Union Bancaire Privée e De Pietri Artphilein Foundation, proclameranno il 3 dicembre 2019 presso Artphilein Library il vincitore della prima edizione del Swiss Photo-Three Award, primo premio internazionale dedicato ai trittici ed aperto a fotografi, professionisti e non, di ogni nazionalità.

Uno degli obiettivi che lo Swiss Photo-Three Award si è posto è quello di contribuire ad affermare il tema dell'identità in fotografia, della centralità espressiva; la forma del trittico è insidiosa e in quanto tale un banco di prova per identificare, ove presente, un linguaggio fotografico definito e solido. 

Negli spazi di via Pelli 13 - piano primo - Lugano di Artphilein Library, alle ore 18.30, saranno esposti i lavori dei cinque finalisti:

ERNESTO BLOTTO (Italia) ENNIO DEMARIN (Italia) MIYUKI OKUYAMA (Giappone) PIETRO PRIVITERA (Italia) ANDREA TONELLOTTO (Italia)

La giuria, presieduta da Andrea Micheli, e impreziosita dalla partecipazione del curatore Gian Franco Ragno, proclamerà il vincitore durante la serata.

L'autore dell'opera vincitrice si aggiudicherà un premio in denaro di CHF 1'500 e la possibilità di una mostra personale da Heillandi Gallery a Lugano (CH).
  



--
www.CorrieredelWeb.it

domenica 17 novembre 2019

Fotografia: NIKON D3500: la reflex per tutti da mettere sotto l'Albero, ora ancora più conveniente!

La promozione Sconto in cassavalida fino a giovedì 15 gennaio 2020permette di risparmiare sull'acquisto di numerosissime macchine fotografiche e ottiche Nikon.

Un'occasione irrinunciabile per ampliare il proprio corredo fotografico o per crearne uno nuovo!

Grazie alla campagna NIKON Instant Saving di Sconto in Cassa dedicata a Nikon Reflex, Nikon Z (inclusa la nuovissima Z 50!), obiettivi NIKKOR e COOLPIX è possibile ottenere uno sconto immediato in fase di acquisto di uno dei prodotti rientranti nella promozione.

Acquistando infatti una nuova fotocamera o un nuovo obiettivo tra quelli inclusi nella promozione, si potrà godere dello sconto in cassa immediato dell'importo relativo allo specifico articolo.

Per usufruire di questa straordinaria opportunità bisognasemplicemente recarsi presso un rivenditore autorizzato Nikonaderente all'iniziativadove è possibile ottenere fino a 400 euro (iva compresa) di rimborso immediato.

La promozione è valida solo per i prodotti nuovi Nikon Ufficiali Italia (ovvero contraddistinti dal bollone di garanzia Nital VIP). 

Alcuni esempi di prodotti che rientrano nella promozione e relativo sconto in cassa:

Nikon Z50 + NIKKOR Z DX 16-50 VR + 50-250 VR + SD 64GB Pro 667xsconto in cassa di 150 Euro

Nikon Z6 + NIKKOR Z 24-70mm f/4 S: sconto in cassa di 400 Euro

Nikon Z7 + NIKKOR Z 24-70mm f/4 S: sconto in cassa di 400 Euro

Nikon D850 Bodysconto in cassa di 200 Euro

Nikon D5600 AF-P DX 18-55 VR + SD 16 GB Lexarsconto in cassa di 100 Euro

Nikon D3500 AF-P DX 18-55 f/3.5-5 G VR + SD 16 GB Lexarsconto in cassa di 100 Euro

Nikon Coolpix P1000sconto in cassa di 100 Euro



--
www.CorrieredelWeb.it

mercoledì 23 ottobre 2019

Psoriasi: flashmob, scatti d'autore e una mostra fotografica in occasione del World Psoriasis Day

World Psoriasis Day 2019: 

La Fotografia e La Danza Come Armi di Riscatto Contro la Psoriasi


Fondazione Corazza Onlus Psoriasi&Co e APIAFCO 

 in campo nelle città italiane 

 

·         Dal 26 al 31 ottobre a Bologna la mostra fotografica aperta al pubblico "La bellezza nell'imperfezione"

·         Domenica 27 ottobre maxi installazioni fotografiche e coreografie a Milano, Torino, Bologna, Roma e Napoli 

·         Disturbi cardiovascolari come coronaropatia, infarto miocardico acuto e ictus cerebrale sembrano avere, nelle persone con psoriasi da moderata a grave, una prevalenza del 20% superiore rispetto alla popolazione generale

 

 

Milano, 23 ottobre 2019 – Maxi installazioni fotografiche, performance di danza e una mostra con 15 scatti d'autore per combattere la psoriasi. È in occasione del World Psoriasis Day (29 ottobre) che a partire dal 26 ottobre la Fondazione Corazza Onlus Psoriasi&Co e l'Associazione Psoriasici Italiani Amici della Fondazione Corazza (APIAFCO) scendono in campo nelle città italiane per sensibilizzare la popolazione e incoraggiare i pazienti a non nascondersi, a superare l'impatto che questa malattia cronica della pelle ha su circa 2 milioni di italiani.

 

"La bellezza nell'imperfezione" è la mostra fotografica aperta al pubblico che dal 26 al 31 ottobre, dalle ore 11.00 alle 20.00, colorerà gli spazi di Confcommercio ASCOM Bologna. 12 i fotografi di fama internazionale chiamati a raccontare la psoriasi attraverso Carlotta, affascinante modella per l'occasione, affetta da psoriasi e portabandiera della Fondazione, e la sua pelle, mostrata senza remore nonostante le lesioni. Un invito a non temere: grazie agli importanti progressi della ricerca scientifica, oggi è infatti possibile convivere con questa patologia, affrontarla e persino vincerla.

Non solo mostra: domenica 27 ottobre, dalle 10.00 alle 18.00, gli scatti d'autore si trasformeranno in maxi installazioni fotografiche di 5 metri "irrompendo" in cinque città italiane: Milano presso la Galleria Vittorio Emanuele, Roma nella prestigiosa Galleria Alberto Sordi, Bologna in Piazza Re Enzo, Torino e Napoli presso la Galleria Umberto I.

Ad animare l'intera giornata sarà un flashmob con 25 ballerini in ogni piazza, che danzeranno sulle note di un brano memorabile quale "You Make Me Feel". Obiettivo della performance è quello di sensibilizzare anche coloro che hanno uno sguardo ancora diffidente nei confronti di chi mostra innocue macchie ed aumentare l'awareness sulla patologia.

Una coreografia che accoglie nella prima parte il conflitto interiore del paziente che sogna di vivere una vita senza macchie, lontana dalla preoccupazione asfissiante di non essere accettato. Ma di maggiore impatto sarà il momento finale, quello della rinascita, un crescendo di emozioni che inscena quella voglia di libertà e di godere appieno della vita, nonostante la psoriasi. Ed è a questo punto che i passanti saranno chiamati ad unirsi al ballo dimostrando la volontà di abbattere ogni barriera. I primi 20 che si uniranno alla coreografia, improvvisandosi ballerini, saranno premiati con la t-shirt dell'evento.

 

"Un forte messaggio di partecipazione, quello lanciato in occasione della Giornata Mondiale della Psoriasi, per chi ha trovato un'inseparabile compagna di vita in questa patologia ha dichiarato Valeria Corazza, Presidente Fondazione Corazza Onlus Psoriasi&Co e APIAFCO -. Il nostro obiettivo è quello di 'scuotere' gli animi e sensibilizzare su una patologia troppo spesso sottovalutata. Abbiamo scelto la fotografia perché consente di 'mettere a nudo' la pelle così com'è con la malattia. Attraverso la danza e una musica coinvolgente, invece, intendiamo 'far rumore' ed invitare le persone con psoriasi a mostrare la volontà di partecipare, di uscire allo scoperto, di essere soggetti delle scelte che li riguardano e non essere solo persone al centro delle cure come oggetto. Oggi, infatti, rivolgendosi al dermatologo è possibile individuare il percorso di cura più idoneo alla propria condizione e migliorare la qualità di vita. Uno degli scopi è far capire a chiunque che nessuno è solo e può contare sulle Associazioni; la vita è una e deve essere vissuta con i problemi che ci vengono posti, ma si può vivere pienamente anche con questo scomodo fardello."

 

Causata da un processo infiammatorio e di tipo immunologico, la psoriasi può manifestarsi in associazione a varie patologie.

 

"Attenzione a non considerarla solo una malattia cutanea – ha messo in evidenza il Professor Piergiacomo Calzavara Pinton, Presidente Società Italiana di Dermatologia e Direttore Clinica Dermatologica, Università di Brescia –. Numerosi studi hanno infatti evidenziato come il paziente con psoriasi sia gravato da numerose comorbidità, quelle 'condizioni mediche coesistenti con la patologia primaria', difficilmente ipotizzabili in termini di quantità e gravità, che necessitano di un appropriato inquadramento diagnostico-terapeutico. Le lesioni cutanee rappresenterebbero, quindi, solo la punta di un iceberg. Tra le comorbidità rientrano, oltre alla nota artropatia, malattie infiammatorie croniche intestinali, patologie oculari, disturbi psicologici, malattie cardiovascolari e malattie metaboliche. Per questo oggi si raccomanda un percorso diagnostico-terapeutico a carattere multidisciplinare, ovvero un approccio olistico che coinvolga quelle figure specialistiche a seconda delle comorbidità presenti".

 

La più nota associazione è con l'artrite psoriasica, una particolare forma di artropatia che colpisce una porzione variabile dal 10% al 30% dei soggetti con psoriasi.

Non solo. Disturbi cardiovascolari come coronaropatia, infarto miocardico acuto e ictus cerebrale sembrano avere, nelle persone con psoriasi da moderata a grave, una prevalenza del 20% superiore rispetto alla popolazione generale.

 

Non meno importante l'impatto della patologia sulla sfera psicologica. Imbarazzo, rabbia, tristezza, isolamento e rassegnazione i sentimenti frequentemente suscitati dalla psoriasi.

 

"Le persone con psoriasi hanno una maggiore probabilità di soffrire di depressione rispetto al resto della popolazione – ha concluso Vera Tengattini, Specialista in Dermatologia e Venereologia, Assegnista di Ricerca presso l'Università di Bologna, Fondatrice Progetto "Psopsiche" di Fondazione Corazza -. Una conseguenza della psoriasi può essere, inoltre, la cosiddetta 'pathological worrying', ovvero una preoccupazione eccessiva per il peggioramento della patologia che, se estrema, può avere un effetto significativo e dannoso sull'outcome terapeutico. Per questo, le persone con psoriasi da moderata a grave dovrebbero ricevere maggiore attenzione clinica e un supporto psicologico fin dal momento della diagnosi".

 

Nelle cinque città verrà distribuito materiale informativo che sarà possibile scaricare pure dal sito giornatamondialedellapsoriasi .it online dal 27 ottobre. Disponibili anche gli scatti d'artista e video delle performance di danza.

 

L'iniziativa ha ricevuto il patrocinio della International Federation of Psoriasis Associations (IFPA), Società Italiana di Dermatologia Medica, Chirurgica, Estetica e delle Malattie Sessualmente Trasmesse (SIDeMaST), Associazione Nazionale Malati Reumatici (ANMAR), Associazione Dermatologi-Venereologi Ospedalieri Italiani (ADOI), Regione Emilia Romagna, Comune di Bologna, Comune di Napoli, Comune di Milano, e il supporto non condizionato, tra gli altri, di Lilly e UCB Pharma.



--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *