Cerca nel blog

giovedì 29 ottobre 2015

Fotografia & Architettura. EXPOdopoEXPO - Milano, dal 5/11 mostra fotografica d'autore

MOSTRA
EXPOdopoEXPO
Lo sguardo di otto fotografi sulle eredità urbane e ambientali di sette Expo.

Inaugura il 5 novembre all'Ordine degli Architetti di Milano una rassegna di scatti d'autore.
8 fotografi in 89 scatti indagano sulle eredità di 7 Expo recenti.

Gettando lo sguardo a Milano 2016.

Claudio Sabatino (Siviglia 1992), Marco Introini (Lisbona 1998), Claudio Gobbi (Hannover 2000), Maurizio Montagna (Svizzera 2002) e Gabriele Basilico (Saragozza 2008), Pierfrancesco Celada (Shanghai 2010), Matteo Cirenei e Marco Menghi (Milano 2015).



Siviglia 1992. Claudio Sabatino

Lisbona 1998. Marco Introini

Hannover 2000. Claudio Gobbi

Svizzera 2002. Maurizio Montagna

Saragozza 2008. Gabriele Basilico

Shanghai 2010. Pierfrancesco Celada
Milano 2015. Marco Menghi




Milano 2015. Matteo Cirenei


Che cosa lascerà a Milano l'Expo nel 2016?
Nel 2009 - all'indomani dell'assegnazione dell'EXPO 2015 a Milano - l'Ordine degli Architetti di Milano realizzò in Triennale una rassegna fotografica d'autore e un catalogo per documentare lo stato dei luoghi di 5 EXPO europee dopo la fine della esposizione.

L'iniziativa ebbe allora un grande successo, e partiva da una considerazione ovvia: imparare dalle esperienze altrui attraverso le immagini e un ciclo di incontri pubblici che raccontavano le 5 expo trascorse nella testimonianza di chi le aveva organizzate. Un utile anticipo della vera questione di fondo: la necessità fin dall'inizio di un progetto metropolitano che permettesse un transito governato dalla festosa congestione della fiera planetaria a un'utile infrastruttura per l'intera comunità locale quando non nazionale.

Oggi, 6 anni dopo, mostra e catalogo vengono riproposti, attualizzati e arricchiti da nuove testimonianze e valutazioni: agli scatti di Claudio Sabatino (Siviglia), Marco Introini (Lisbona), Claudio Gobbi (Hannover), Maurizio Montagna (Svizzera) e Gabriele Basilico (Saragozza), si aggiungono infatti i reportage di Pierfrancesco Celada (Shanghai), Matteo Cirenei e Marco Menghi (Milano).

Domande: quale sarà la realtà nelle aree espositive al termine dello smontaggio dei padiglioni stranieri? Quale il livello di integrazione urbana? Quale l'impatto visivo e i problemi relativi al riuso delle strutture? Quale l'eredità fisica sul territorio?

Il tema del 'dopo Expo' assume quindi un peso e un significato ancor più profondi e stringenti. Oggi, a pochi giorni dalla chiusura dell'Esposizione 2015, l'Ordine degli Architetti vuole sollecitare il dibattito pubblico sui alcuni temi quali la destinazione funzionale dell'area, il rapporto con la città metropolitana, il governo delle decisioni, la trasparenza delle procedure di incarico, il rapporto tra interesse pubblico e imprenditorialità privata, solo per citare le più importanti.

Da 6 anni sosteniamo che in un Paese normale il destino di un'area gigantesca e di rilevanza pubblica sarebbe dovuto essere incardinato immediatamente su binari certi.
Abbiamo segnalato in più occasioni – è nelle cronache – l'irrespirabilità di un 'pre-Expo' in regime di costosissima e non giustificata emergenza e vorremmo vederne un 'post' trasparente, condiviso, partecipato, attento alle regole.
Partendo da procedure concorsuali aperte, inclusive e trasparenti, che individuino le soluzioni progettuali migliori: abbiamo gli strumenti per far sì che ciò accada. Facciamo sì che accada, allora. Partendo, ancora, da una considerazione ovvia: imparare dall'esperienza pregressa del 'pre' perché il 'post' diventi motivo di orgoglio. Per tutti.

EXPO DOPO EXPO
Lo sguardo di 8 fotografi sulle eredità urbane e ambientali di 7 Expo.

Mostra fotografica
5 novembre-20 novembre
Ingresso libero, lun.-ven. h. 9.00-13.00/14.30-17.00
Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Milano
Via Solferino 17-19 - Milano
Tel. 02.625341



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana. Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume. Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto. Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common. Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista indirizzo skype: apietrarota

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI