Cerca nel blog

venerdì 29 luglio 2016

Nikon lancia il nuovo NIKKOR 105mm

AF-S NIKKOR 105mm f/1.4E ED: 
il nuovo strumento al servizio del ritratto fotografico

Torino, 29 luglio 2016 - Nital S.p.A. è lieta di presentare il nuovo AF-S NIKKOR 105mm f/1.4E ED, aggiungendo così un altro gioiello alla propria gamma di obiettivi a lunghezza focale fissa f/1.4 in formato FX. Essendo l'unico obiettivo autofocus da 105mm sul mercato con apertura massima f/1.4, questo nuovo prodotto rappresenta un'entusiasmante "new entry" per la famiglia NIKKOR che, sicuramente, verrà apprezzato profondamente dai fotografi che desiderano ottenere ritratti artistici e riprese di moda di alto livello. 
L'AF-S NIKKOR 105mm f/1.4E ED, degno erede del famoso obiettivo NIKKOR 105mm f/2.5 di Nikon, si caratterizza per un nuovissimo schema ottico che garantisce un'eccezionale nitidezza da bordo a bordo e un bellissimo effetto bokeh, sia in condizioni di luce naturale che in studio. La lunghezza focale di 105mm e la ridottissima distanza di messa a fuoco di 1m consentono, inoltre, di realizzare ritratti a pieno fotogramma senza necessità di ritaglio. Le prestazioni sono imbattibili e offrono piani di nitidezza straordinari anche con riprese alla massima apertura del diaframma.

Per garantire risultati ottimali nel modo Ritratto, i tecnici Nikon hanno rivolto particolare attenzione alla risoluzione anche sulle aree esterne del fotogramma ottenendo, come risultato, il flare di coma sagittale drasticamente ridotto ed una conseguente ottima riproduzione delle sorgenti di illuminazione puntiformi come piccoli punti arrotondati, anche ai bordi dell'immagine. La caduta di luce periferica viene controllata in modo efficiente per mantenere la luminosità nell'intero fotogramma durante le riprese con apertura massima, anche con la messa a fuoco impostata su infinito. Grazie all'esclusivo design ottico, l'intensità di "image blur" dell'immagine consente di avere un effetto bokeh straordinariamente uniforme e uno sfocato fluido. La resa delle immagini è caratterizzata da profondità e volume di livello professionale.

Nikon ha affermato: "L'obiettivo AF-S NIKKOR 105mm f/1.4E ED è un'entusiasmante aggiunta alla famosissima linea f/1.4 di Nikon. Avendo ereditato la storica eccellenza dei modelli precedenti, a partire dai primi obiettivi con innesto a baionetta F-Mount di Nikon, garantisce prestazioni ottiche e una risoluzione di altissimo livello, superiore persino a quelle degli obiettivi per ritratti da 85mm Nikon di fascia alta. Dai dettagli più minuti dei tessuti alle sfumature di colore dei capelli di un soggetto, questo eccezionale obiettivo consentirà ai fotografi di apporre il loro tratto distintivo in ogni ritratto realizzato".

Caratteristiche principali aggiuntive

Diaframma a 9 lamelle arrotondate 
Il diaframma a 9 lamelle arrotondate riduce la diffrazione, consentendo la fedele riproduzione degli elementi di una scena. 

Rapido, stabile, fluido 
Il meccanismo di apertura elettromagnetico contribuisce a ottenere un'eccezionale stabilità del controllo dell'esposizione, anche durante una ripresa in sequenza ad alta velocità. L'autofocus è fluido, discreto e rapido grazie al motore Silent Wave (SWM) di Nikon.

Le leggendarie ottiche NIKKOR
Il trattamento Nano Crystal Coat riduce le immagini fantasma e luce parassita. Tre elementi in vetro ED (a bassissimo indice di dispersione) riducono al minimo l'aberrazione cromatica longitudinale. Il trattamento al fluoro di Nikon protegge la lente anteriore e posteriore dell'obiettivo e ne semplifica la pulizia.


--
www.CorrieredelWeb.it

NIKON festeggia i 100 milioni di obiettivi e lancia il nuovo NIKKOR 105mm

La produzione totale di obiettivi NIKKOR per fotocamere a ottica intercambiabile ha raggiunto i 100 milioni

Torino, 29 luglio 2016 - Nital S.p.A. è lieta di annunciare che nel mese di giugno 2016 la produzione totale di obiettivi NIKKOR* per fotocamere Nikon a ottica intercambiabile ha raggiunto i 100 milioni di unità.

La storia di NIKKOR (il marchio Nikon per gli obiettivi fotografici) ha inizio nel 1932 con la registrazione da parte di Nikon (allora Nippon Kogaku K.K.) del marchio commerciale NIKKOR, subito seguita dalla presentazione nel 1933 del mitico Aero-Nikkor, l'obiettivo per fotografia aerea. Nel 1959, Nikon ha introdotto sul mercato la Nikon F con il suo leggendario innesto a baionetta F-mount e, contestualmente, i primi obiettivi NIKKOR per reflex Nikon, tra cui il Nikkor-S Auto 5cm f/2n.

L'innesto a baionetta F-mount, che equipaggia tutte le fotocamere reflex Nikon dal 1959 ad oggi, è rimasto meccanicamente invariato, seppur potenziato dalla tecnologia più avanzata integrata nelle ottiche, come il controllo dell'apertura diaframma e l'autofocus, offrendo un plus unico al mondo: 55 anni di compatibilità!

Ciò significa che la Nikon D5, ultima ammiraglia della gamma reflex digitali, può senza nessun problema montare un obiettivo prodotto nel 1959. Oppure che uno degli obiettivi NIKKOR può tranquillamente essere innestato sulla leggendaria Nikon F, presentata nel giugno del 1959 e contraddistinta, appunto, dall'innesto a baionetta F-mount. 

Il nome NIKKOR deriva dall'aggiunta della "R" al nome "Nikko", traslitterazione in caratteri latini della contrazione giapponese di Nippon Kogaku K.K., il nome con cui è nata l'Azienda. L'aggiunta della "R"al nome degli obiettivi era una convenzione diffusa all'epoca in cui è stato lanciato il primo NIKKOR.

L'attuale gamma NIKKOR comprende oltre 90 tipi di obiettivi, tra cui obiettivi con lunghezza focale fissa (tipo prime) che spaziano dal super-grandangolo al super teleobiettivo, obiettivi fisheye, obiettivi zoom, obiettivi micro e obiettivi con controllo della prospettiva (PC-E) che supportano una grande varietà di applicazioni, nonché obiettivi 1-NIKKOR per fotocamere compatte ad ottica intercambiabile Nikon 1.

Nikon, inoltre, conferma il suo impegno nella ricerca e nella messa a punto di sistemi di valutazione delle prestazioni delle ottiche. Nel 2013, ha avviato lo sviluppo e l'implementazione non solo di OPTIA*2, un dispositivo che consente di misurare tutte le forme di aberrazione*3 che possono prodursi con gli obiettivi fotografici, ma anche di un simulatore di immagini dedicato utilizzabile congiuntamente con OPTIA. 

OPTIA è dotato di un sensore per la misurazione dell'aberrazione che risponde alle proprietà dell'obiettivo fotografico. Quando è impiegato insieme al simulatore di immagini dedicato, la relazione tra l'aberrazione e le proprietà dell'obiettivo, quali il bokeh (la qualità della sfocatura), la riproduzione delle trame e la resa della profondità, viene sottoposta a un'analisi più approfondita, con un conseguente incremento del controllo esercitabile su tali proprietà.

Tra le ottiche progettate avvalendosi di OPTIA è incluso il nuovo AF-S NIKKOR 105mm f/1.4E ED. Questo obiettivo incorpora il concetto "alta fedeltà tridimensionale (qualità superiore della riproduzione)" e consente una migliore riproduzione degli oggetti a tre dimensioni sulle fotografie a due dimensioni. Arricchisce le immagini di un senso di profondità naturale, con un magnifico rendering del soggetto principale e un meraviglioso effetto bokeh che cambia gradualmente man mano che aumenta la distanza dalla posizione della messa a fuoco.

Nikon, attraverso il sito web www.nikkor.com, consente di condividere una variegata quantità di accattivati contenuti riguardanti le ottiche NIKKOR, tra cui gallerie foto e video di lavori eseguiti con obiettivi NIKKOR, interviste ai progettisti degli stessi e altro ancora.


* Obiettivi intercambiabili per le fotocamere reflex Nikon e l'avanzata fotocamera Nikon 1 a ottica intercambiabile.
*2 Analizzatore delle prestazioni dell'ottica e dell'immagine complessiva.
*3 Il fenomeno dell'aberrazione si verifica quando la luce proveniente da un certo punto di un oggetto non converge verso un unico punto dopo la trasmissione attraverso un sistema ottico. Ne derivano sfocature o aloni a carico delle immagini. A causa dell'aberrazione, inoltre, è possibile che l'immagine di un oggetto venga composta in una forma diversa da quella dell'oggetto.


--
www.CorrieredelWeb.it

venerdì 22 luglio 2016

IL MUSEO DELLA CERAMICA DI SAVONA LANCIA #2CERAMICS, UN CONCORSO FOTOGRAFICO PER VALORIZZARE E PROMUOVERE LA CERAMICA SUL TERRITORIO


I vincitori del contest verranno coinvolti in @52museums, progetto digital internazionale che interessa 80 musei di tutto il mondo


Savona, luglio 2016 – Lanciato il contest che, fino a fine agosto, permetterà ai visitatori di scoprire e "catturare" le ceramiche dentro e fuori il Museo e, condividendo le foto sui propri canali social, vincere premi dal bookshop e diventare ambasciatori internazionali del proprio patrimonio culturale.

Il territorio della provincia di Savona è ricco di ceramiche, dentro e fuori i musei… dai vicoli ai palazzi, dalle manifatture alle botteghe, fino ai luoghi pubblici come il Lungomare degli artisti di Albisola.

Con questa iniziativa, resa possibile grazie al sostegno della Fondazione A. De Mari e alla media partnership con Igers Savona, chiunque potrà contribuire, divertendosi, alla riscoperta di questa ricchezza e diventarne testimonial.

L'idea di #2Ceramics è nata con l'obiettivo di coinvolgere direttamente il pubblico in @52museums, l'iniziativa internazionale che prende il nome dagli account Twitter e Instagram gestiti a rotazione da 80 musei, che per una settimana hanno la possibilità di condividere e far conoscere il proprio patrimonio culturale a tutto il mondo.

Il Museo della Ceramica sarà protagonista dell'iniziativa dal 29 agosto al 4 settembre 2016: durante questa settimana, oltre a mostrare i suoi piccoli e grandi capolavori, posterà le foto dei fortunati vincitori del concorso #2Ceramics.

Il contest è aperto a tutti e partecipare è molto semplice.

A tutti coloro che già hanno un account Instagram basterà compiere 4 semplici mosse:
• seguire l'account @museoceramicasavona
• caricare 2 foto sul proprio profilo che abbiano come tema la ceramica (una scattata all'interno del Museo della Ceramica e l'altra fuori, sul territorio di Savona e provincia)
• inserire nella didascalia l'hashtag #2Ceramics
• infine, pubblicare il post


Per chi invece non possiede un account Instagram è possibile inviare le 2 foto a: concorso2ceramics@gmail.com

Non ci sono regole nella scelta del soggetto, le foto possono suggerire un'emozione, raccontare una storia o aver colpito particolarmente i visitatori: l'importante è che non manchi la ceramica!

Al termine del concorso verranno selezionate 7 coppie di foto e agli autori verrà dato un doppio riconoscimento: l'opportunità di diventare 'Ambassador' della ceramica savonese (ogni coppia di foto verrà postata su Instagram dall'account @52museums dal 29 agosto al 4 settembre) e un regalo dal bookshop del Museo della Ceramica.

Per maggiori informazioni e per scaricare il regolamento: www.musedellaceramica.savona.it/2ceramics

Per domande sul concorso, scrivere un messaggio diretto alla pagina Facebook del Museo della Ceramica di Savona:
www.facebook.com/museodellaceramicasavona



--
www.CorrieredelWeb.it

mercoledì 20 luglio 2016

Mostra Fotografica a Cagli (Pesaro Urbino)

COMUNE DI CAGLI
Provincia di Pesaro e Urbino
Servizio Cultura

Adriano Gamberini - Fotografo 

Mostra personale "Incontri, sguardi, emozioni, colori lungo le strade del mondo" con esposizione di 70 immagini

Presentazione del catalogo "Cagli: storie di luce, acqua e pietra" con esposizione di 15 immagini

Cagli – Palazzo Berardi Mochi Zamperoli
dal 22 Luglio al 21 Agosto 2016
Orario di apertura mostra: tutti i giorni dalle ore 10,30 alle 13,00 e dalle 17,00 alle 19,00

INAUGURAZIONE: Venerdì 22 Luglio 2016 alle ore 18,30


L'Amministrazione Comunale di Cagli dedica ad Adriano Gamberini una grande mostra antologica che comprende alcune delle sezioni più importanti della sua opera fotografica: una preziosa sequenza di immagini che partono da Cagli per attraversare il mondo e quindi ritornare al territorio nativo. 

Come recita l'epigrafe introduttiva al catalogo "Cagli: storie di luce, acqua e pietra" (stampato per l'occasione), "Se vuoi essere veramente universale, parla del tuo villaggio." (Balzac), questo emozionante itinerario glocal ci conduce nei territori più lontani rendendoli a noi familiari e insieme, le figure e gli sguardi a noi più familiari tornano a sorprenderci e ad affascinarci.

Adriano Gamberini
Nato a S. Angelo in Vado (PU), vive e lavora a Pesaro. 
Fotografa da anni, prediligendo il reportage. 
La passione per i viaggi e la fotografia l'ha portato in Italia, in Europa, in Africa, in Asia e nelle Americhe. 
Collabora con riviste nazionali come "Gente Viaggi", "Fotografare", "Buon Gusto", "Lo Specchio-La Stampa" e con l'ufficio turismo della Regione Marche. 
Sue foto sono state pubblicate nelle riviste "Dove", "Qui Touring" e "Bell'Italia".
Nel 2004 ha vinto il Premio giornalistico nazionale "Il Tartufo d'Oro", sezione fotografia. 
Nel 2005 ha pubblicato "La Nuova Provincia Bella" con presentazione del regista Leandro Castellani. 
Nel 2006 ha pubblicato il volume fotografico "Un Arcobaleno all'Orizzonte" per conto di Amnesty International. 
Nel 2007 ha realizzato la mostra "Altro Mondo" (con relativo catalogo) ideata e inaugurata dal premio Nobel Dario Fo.

www.adrianogamberini.it


Piazza Matteotti, 1 - Ufficio Cultura - tel. 0721.780731 - fax 0721.780792


--
www.CorrieredelWeb.it

martedì 12 luglio 2016

Nikon ancora sponsor del prestigioso torneo di golf The Open

Nikon festeggia al meglio i suoi onorati trascorsi di sponsor di The Open, il più antico dei quattro tornei Major internazionali di golf professionistico, che quest'anno si svolge dal 15 al 17 luglio 2016, confermando la sponsorizzazione del torneo.

Il 145º The Open si terrà quest'anno a Royal Troon, in Scozia, ampiamente riconosciuto come il più impegnativo tra i campi utilizzati a rotazione per il torneo The Championship. 

Questo prestigioso evento sportivo vedrà i maggiori golfisti internazionali contendersi la famosa Claret Jug, la coppa conquistata lo scorso anno da Zack Johnson sconfiggendo Louis Oosthuizen e Marc Leishman in un'entusiasmante vittoria con 4 buche di playoff.

Le ottiche Nikon sono rinomate in tutto il mondo per la loro qualità e per gli appassionati i professionisti del golf l'azienda ha studiato eccellenti telemetrilaser e binocolitra cui l'elegante e pratico AculonW10impermeabile con rivestimento in gomma, perfetto per le attività all'aria aperta, e il Prostaff 7s, il binocolo con un sistema ottico totalmente nuovo in grado di mostrare immagini nitide di qualità straordinaria.

Nikon commenta così questa attività di sponsorship: "Siamo lieti di festeggiare un altro anno come sponsor del 145º 

The Open ed è un onore che il nome del nostro brand sia associato a un evento così prestigioso, che ci permette di collaborare con alcuni dei più straordinari atleti e fotografi sportivi mondiali. 

The Open, tra le sponsorizzazioni internazionali più importanti di Nikon, ospita golfisti e fotografi professionisti di caratura mondiale e offre loro un palcoscenico internazionale ed è un onore".
Luglio 2016


--
www.CorrieredelWeb.it

Per la prima volta in Italia la mostra dei Sony World Photography Awards




  • Dal 16 settembre al 22 ottobre 2016, Sony espone allo Spazio Tadini di Milano
    le fotografie vincitrici e finaliste del più grande concorso fotografico al mondo
  • È la prima volta che la prestigiosa mostra promossa dalla World Photography Organisation arriva in Italia
  • In esposizione, tra gli altri, i 3 italiani vincitori della categoria Professionisti, Marcello Bonfanti (Ritratto), Alberto Alicata (Fotografia in posa) e Francesco Amorosino (Natura Morta), il vincitore del National Award, Christian Massari e la vincitrice della categoria Panorama dello Youth Award, Anais Stupka

Milano, 12 luglio – Per la prima volta in Italia la mostra del prestigioso Sony World Photography Awards, il più grande concorso fotografico al mondo. Sony porta a Milano, allo Spazio Tadini, la migliore selezione delle opere vincitrici e finaliste dell'edizione 2016 per offrire anche agli italiani amanti della fotografia la possibilità di vedere dal vivo questo campione dell'arte internazionale.
Con l'esposizione di una selezione dei lavori dei vincitori e finalisti delle diverse categorie, tra cui le opere di nove fotografi professionisti italiani1, la mostra celebra le immagini più belle dell'edizione 2016 dei Sony World Photography Awards, scattate sia da fotografi professionisti sia da talenti emergenti.
Dal 16 settembre al 22 ottobre 2016 la mostra sarà allo Spazio Tadini di via Jommeli 24,punto di riferimento a Milano per il mondo della cultura, centro di eventi, concerti e mostre d'arte contemporanea nato nel 2006 fra le mura di quello che fu lo studio di Emilio Tadini, uno dei più amati scrittori e pittori milanesi del Novecento. L'ingresso sarà gratuito per coloro che hanno la tessera dello Spazio, mentre il biglietto per il pubblico costerà 2 euro.
Saranno esposte opere di tutti i generi fotografici, dalla fotografia commerciale a quella di viaggio al fotogiornalismo, con una moltitudine di soggetti che spaziano dal ritratto allo sport all'architettura, ognuna selezionata fra le 230.000 fotografie inviate quest'anno da ben 186 Paesi. Lo scorso aprile la mostra dei Sony World Photography Awards 2016 è stata ospitata presso la Somerset House di Londra. Fino a oggi è stata presentata in India, Germania, Cina, Giappone, Australia, Francia, Russia e Stati Uniti.
Si ricorda che sono aperte le iscrizioni per i Sony World Photography Awards del 2017, giunti quest'anno alla loro decima edizione.

World Photography Organisation
La World Photography Organisation è una piattaforma internazionale a sostegno di iniziative legate al mondo della fotografia. Con attività che coprono più di 180 paesi, il nostro scopo è elevare il livello del dibattito sulla fotografia, dando visibilità ai migliori scatti e fotografi del globo. È per noi un punto di orgoglio saper costruire legami duraturi sia con i fotografi sia con i nostri partner leader del settore a livello internazionale. Proponiamo un ricco calendario di eventi annuale che comprende i Sony World Photography Awards (il più grande concorso fotografico al mondo che festeggerà il 10° anniversario nel 2017), diversi appuntamenti e incontri locali e internazionali, e PHOTOFAIRS, mostre d'arte internazionali dedicate alla fotografia con destinazione Shanghai e San Francisco. Per maggiori dettagli, visitare www.worldphoto.org

1 I tre vincitori (Marcello Bonfanti, Alberto Alicata e Francesco Amorosino) e i sei finalisti (Andrea e Magda, Filippo Venturi, Cristina Vatielli, Simona Ghizzoni, Alessandro D'Angelo e Andrea Rossato).




--
www.CorrieredelWeb.it

Al via la sesta edizione del Festival F4 / un'idea di Fotografia. Venerdì 15 luglio 2016


Image


Image
Image 
Venerdì 15 luglio alle 18.00 si inaugura in Villa Brandolini a Pieve di Soligo la sesta edizione di F4 / un'idea di Fotografia, il festival promosso da Fondazione Francesco Fabbri in collaborazione con il Comune di Pieve di Soligo.
F4 propone quest’anno una serie di esposizioni che coinvolgono oltre settanta fotografi, nomi affermati dello scenario internazionale così come autori emergenti, e compone una visione plurale dell'immagine contemporanea toccando temi sensibili nell’attuale dibattito politico-sociale.
La prima mostra, Not only landscape, indaga alcuni paesaggi contemporanei attraverso gli esiti della prima edizione del Master IUAV in Photography - di cui Fondazione Fabbri è partner importante – facendo dialogare i lavori di alcuni suoi docenti di primissimo rilievo nel dibattito internazionale (Stefano Graziani, Armin Linke, Amedeo Martegani, Andrea Pertoldeo, Bas Princen e Filippo Romano) con quelli prodotti dai loro studenti.
Invisible Walls, un progetto di stringente attualità, si interroga a livello metaforico sui muri contemporanei attraverso il lavoro di alcuni autori dell’odierno scenario italiano.
Dummy Photobook presenta una collezione di cinquanta libri fotografici esito dei workshop curati da Luca Panaro.
L'arte giovane è inoltre rappresentata dagli interventi personali  – Kolorgrad e One of Us – di Tiziano Doria e Rachele Mistrello, vincitori della residenza LIVEstudio.
Infine una postazione presenterà il progetto delle residenze virtuali su Instagram attivate da Fondazione Francesco Fabbri nel 2016. 

Fondazione
Francesco Fabbri
Onlus
Politiche e Arti per i Territori
Sede Operativa
Casa Fabbri
Via Francesco Fabbri 16
30153, Pieve di Soligo, TV

M 334 9677948
F 0438 694711
segreteria@fondazionefrancescofabbri.it
www.fondazionefrancescofabbri.it
Sede Legale
Villa Brandolini
Piazza Libertà 7
31053, Pieve di Soligo, TV 



www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana. Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume. Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto. Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common. Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista indirizzo skype: apietrarota

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI