Cerca nel blog

venerdì 28 novembre 2014

Presentazione del libro presentazione del libro fotografico di Mario Vespasiani


 

Mario Vespasiani
Mara as Muse

presentazione del libro fotografico
lunedi 8 dicembre ore 17,30


Il 7 e l'8 Dicembre presso la Libreria Rinascita di Ascoli Piceno si terranno due importanti appuntamenti con l'autore,
il primo con lo scrittore Erri De Luca in occasione della recente uscita del suo libro Musica Provata
e il successivo sarà con l'artista Mario Vespasiani che presenterà in anteprima il libro fotografico Mara as Muse.


Mara as Muse è una selezione di fotografie in bianconero inedite, di ritratti che Mario Vespasiani (1978) ha scattato nel corso del 2014 a una giovane donna, Mara, con l'intenzione di trasmettere ciò che sovente anticipa il processo creativo, nel quale una ragazza "normale" assume le vesti di Musa per la capacità di ispirare e influenzare la ricerca artistica. 

Se negli ultimi anni la figura della Musa sembra essere sparita dalla pratica intuitiva degli artisti, Vespasiani con l'imprevedibilità che gli appartiene, se ne riappropria dando vita al susseguirsi di storie che in ogni scatto si espandono in più direzioni per diventare punti di partenza di altre opere e altri racconti. 

Essenziali sono gli sfondi e le dinamiche descritte dai movimenti eppure permane qualcosa di magico e senza tempo e qui, incurante delle suggestioni odierne Vespasiani immortala questo incontro, mostrando una donna che incarna pensieri in libertà, riflessioni eccentriche, spazi selvaggi che diventano parte viva dell'opera. Ogni scatto conduce dunque oltre le rotte battute, per inseguire profumi insoliti ed esperienze possibili solo a chi si concede alla scoperta, tra l'equilibrio della composizione e la raffinatezza del linguaggio. 

In questo incedere, la bellezza non si consegna mai alle lusinghe della seduzione e così il corpo si carica di pura femminilità e mai di erotismo; le vesti d'altri tempi e i copricapi inusuali non fanno altro che evidenziare questo fare indipendente, che ha il suo centro nell'istante in cui due sguardi si affrontano, aprendosi al mistero e a tutto quello che poi ne scaturisce. Vespasiani ci consegna una scintilla vitale, propria dell'estro dell'artista e degli occhi di due amanti.
I testi di Lorenzo Canova, Cecilia Casadei, Cesare Catà, Adriana Delfino, Gianluca Marziani, Aldo Premoli, Arturo Stalteri e Mario Vespasiani, riflettono sul rapporto che nel corso della storia le Muse hanno avuto con l'arte, la letteratura, la moda e la musica.



Mario Vespasiani nasce nel 1978 vive e lavora nelle Marche e nei luoghi che meglio si prestano a sviluppare i suoi progetti. E' uno dei talenti dell'arte italiana, con una ricerca che si dedica allo studio delle luminosità del colore e ai tempi di apparizione del soggetto nello spazio.

Le sue opere adottano un linguaggio simbolico e la sua pittura parla di un più complesso itinerario dell'anima, incentrandosi sul profondo mistero della creazione e sulla trasmissione del linguaggio dello spirito. Nel 2008 a dieci anni dalla prima personale realizza la mostra che avvia il progetto denominato "La quarta dimensione" attraverso il quale propone un dialogo con alcuni grandi maestri dell'arte italiana a lui particolarmente vicini in un determinato momento della ricerca. Il primo avvenne nel 2008 con Mario Schifano, nel 2010, le sue opere si affiancarono all'astrattismo lirico di Osvaldo Licini e nel 2012 in tre chiese con i capolavori di Lorenzo Lotto.

Con la mostra Gemine Muse espone giovanissimo ai Musei Capitolini di Roma, a 27 anni ha vinto il primo Premio Pagine Bianche d'Autore, nel 2011 viene invitato al Padiglione Italia della 45° Biennale di Venezia. Dal 1998 sono circa trenta le mostre personali documentate con volumi prodotti in serie limitata, arricchiti da testi critici, interviste e da testimonianze trasversali. Contemporaneamente alla pittura, studia fotografia con Ferdinando Scianna e cinema con Lech Majewski. Del suo lavoro se ne sono occupati oltre agli storici e ai critici d'arte, anche filosofi, scrittori, antropologi e teologi.

Travel&Food: 2/3 Dic alla BTO consulenze gratuite 1:1 con esperti IgersItalia

logo BTO
    


LOGO IGERSITALIA
 
 

BTO - BUY TOURISM ONLINE 2014
 
LA PASSIONE FOTOGRAFICA SOCIAL,
TRA TRAVEL E FOOD

Anche quest’anno l’associazione Instagramers Italia partecipa al più importante evento nazionale dedicato al turismo online. Per tutti gli amanti della fotografia attraverso Instagram due “cassette degli attrezzi” incentrate sui temi Travel e Food, l’iniziativa di formazione gratuita 1:1 “Ask the experts” sulle tematiche di settore e la mostra fotografica con i migliori scatti del contest #Italiaintavola.
Nel corso della manifestazione verranno inoltre  annunciate tutte le novità e le iniziative del mondo Instagramers Italia per il 2015.
Usa il codice sconto INSTA150 e risparmia il 38% sul biglietto di ingresso
Prenota un incontro 1:1 con gli esperti di Instagram!
http://www.buytourismonline.com

2-3 dicembre 2014
STAND n.15 Padiglione Spadolini
Firenze, Fortezza da Basso, viale Filippo Strozzi 1


Milano, 28 novembre 2014 – Anche quest’anno Instagramers Italia sarà presente a BTO – Buy Tourism Online, il più importante evento nazionale dedicato al turismo online in programma per il 2 e il 3 dicembre alla Fortezza da Basso, Firenze. 

Diverse le iniziative organizzate dall’associazione per la due giorni toscana e dedicate a tutti gli amanti della fotografia attraverso Instagram, a partire dalle “cassette degli attrezzi” su Travel e Food, due tra i temi più ricorrenti e “caldi” delle gallerie Instagram. 

Il 2 dicembre alle 10:40 nella Focus Hall 4 Emma Barreca, Nicola Carmignani e Gianpiero Riva presenteranno, con la Cassetta degli attrezzi Destination Instagram”, idee, consigli e analisi di best practice per imparare a progettare esperienze di viaggio e di racconto del territorio attraverso le immagini, coinvolgendo influencer e community.

Il 3 dicembre, invece, alle 14,20 sempre nella Focus Hall 4, Alessandra Polo, Marco Bottalico e Marco Lamberto illustreranno, con la Cassetta degli attrezzi “Turismo & Food”, come promuovere la propria struttura ricettiva e il proprio territorio attraverso uno storytelling enogastronomico, fornendo consigli e trucchi per realizzare immagini accattivanti.

Spazio anche per la formazione con l’iniziativa “Instagram: Ask the experts”: mini-consulenze gratuite 1:1 della durata di 30 minuti offerte dai membri dell’associazione e dedicate all’approfondimento di alcune tematiche relative ai settori Travel&Food ed Editing fotografico (con Alessandra Polo, Emma Barreca, Ilaria Barbotti, Gianpiero Riva, Nicola Carmignani, Orazio Spoto, Antonio Ficai, Marco Bottalico, Marco Lamberto), oltre agli aspetti legali che regolano la realizzazione di un contest su Instagram (Silvia Cretella).  Gli slot sono disponibili il 2 dicembre dalle 16 alle 18 e il 3 dicembre dalle 10 alle 12: per prenotare un appuntamento dedicato è sufficiente compilare il form disponibile al link http://www.eventbrite.it/e/biglietti-instagram-ask-the-experts-bto2014-14315840063

Tempo di ricordi e di bilanci, infine, con la mostra fotografica #Italiaintavola, realizzata in collaborazione con Rikorda presso lo stand Instagramers Italia (n.15 Padiglione Spadolini): un’occasione unica per ammirare per la prima volta le foto dei piatti tipici di tutte le regioni raccolte nell’arco del 2014 sull'account Instagram @italiaintavola.  
Ma non sarà tutto. Nel corso della manifestazione verranno annunciate anche tutte le numerose novità e le iniziative del mondo Instagramers Italia per il 2015: eventi, partnership e progetti futuri. 

La BTO, arrivata alla settima edizione, si rivolge agli operatori della lunga filiera turistica e in particolare quella ricettiva, alla governance e ai portatori d’interessi collettivi dei territori, a chi studia e fa ricerca, a chi lavora oppure lavorerà nei servizi per il turismo. Tutti gli Igers e agli appassionati interessati alla BTO possono fin da ora registrarsi sul sito utilizzando il codice  promozionale INSTA150 per ottenere uno sconto del 38% sul biglietto di ingresso.
coupon Igersitalia BTO 2014
   * * *
Chi sono gli Igers
Gli Igers, per esteso Instagramers, compongono una community di appassionati del social network Instagram. Gli Igers italiani sono presenti in oltre 40 città e promuovono iniziative sul web che si concretizzano spesso in passeggiate fotografiche, mostre, biciclettate, incontri culturali, happening e concorsi, puntando ad integrare cultura, sport e social media e avvicinando le persone al territorio, attraverso la fotografia.
Il reach totale degli Instagramers supera il milione di persone nel mondo attraverso le condivisioni da Instagram e sugli altri principali social network (come Facebook, Twitter) di tutti i partecipanti italiani e stranieri inserendoli di diritto come una valida cassa di risonanza per iniziative di valorizzazione del territorio. Il bacino degli Instagramers italiani permette di raggiungere oltre 200.000 persone, capacità che all'estero viene ulteriormente amplificata grazie alla presenza di oltre 300 gruppi in tutto il mondo.
Dal 17 marzo 2013 Igersitalia è anche una associazione senza scopo di lucro. È possibile associarsi con la quota annuale di 10 euro e ricevere informazioni su eventi e iniziative oltre alla possibilità di partecipare a iniziative speciali organizzate anche con il supporto di terze parti.
Le varie attività nazionali vengono veicolate attraverso il sito web www.instagramersitalia.it o sui social network: Instagram e Twitter: @igersitalia – Facebook/Instagramersitaly

Cos'è Instagram: i numeri e le potenzialità
Un’applicazione fotografica gratuita per dispositivi iOS e Android divenuta il principale social network fotografico al mondo. Sono 150 milioni gli utenti attivi ogni mese su Instagram, per un totale di ben 16 miliardi di foto condivise (55 milioni al giorno) e 1.2 miliardi di “like” (“mi piace”) giornalieri. Instagram permette di scattare foto o caricarle dalla propria libreria (ora ciò è possibile anche per i video), applicare dei filtri sulle immagini e condividerle con la community che si viene a creare attorno al tema specifico. Instagram è stata acquistata da Facebook per 1 miliardo di dollari.

Sony presenta α7 II, la prima fotocamera full frame al mondo con stabilizzazione ottica d’immagine a cinque assi

Sony - nov 28, 2014
Sony è orgogliosa di presentare α7 II (ILCE-7M2), l’ultima arrivata della serie α7 con obiettivo intercambiabile, nonché prima fotocamera al mondo con stabilizzatore ottico d’immagine a cinque assi per sensore d’immagine full frame.
Con una qualità d’immagine eccezionale, condensata in un corpo compatto e leggero, il modello prosegue la tradizione della serie α7, che include la fotocamera full frame con obiettivo intercambiabile più piccola e leggera al mondo (α7R). Il sensore full frame CMOS Exmor® da 35 mm e 24,3 megapixel effettivi si sposta su cinque assi per compensare le vibrazioni della fotocamera, garantendo una stabilizzazione ottica dell’immagine equivalente a massimo 4,5 step di maggiore velocità dell’otturatore nella correzione delle immagini. Gli scatti a mano libera e i video si fanno più chiari e nitidi anche in condizioni che, fino ad ora, avrebbero richiesto l’uso di un cavalletto. In queste, e in molte altre situazioni, è semplice ottenere risultati impeccabili, grazie al sensore full frame supportato dallo stabilizzatore d’immagine. La stabilizzazione d’immagine integrata, inoltre, è efficace anche per chi sceglie ottiche con attacco A, montate tramite l’apposito adattatore opzionale.
La prima fotocamera full frame al mondo con stabilizzazione ottica d’immagine a 5 assi
Nelle fotografie come nei video, il sistema individua e corregge i diversi tipi di vibrazioni della fotocamera su cinque assi, incluse quelle angolari (beccheggio e imbardata) che tendono a presentarsi negli scatti con teleobiettivo, le traslazioni laterali (lungo gli assi X e Y) evidenti con l’aumentare dell’ingrandimento e i movimenti rotatori (rollio) che spesso compromettono gli scatti notturni o le registrazioni di video. Il sensore d’immagine full frame si sposta per compensare tutte queste forme di vibrazione. Nelle fotografie, la stabilizzazione equivale a massimo 4,5 step di maggiore velocità dell’otturatore.
Stabilizzazione ottica d’immagine a 5 assi perfettamente compatibile con molteplici ottiche αTM Da oggi è possibile eseguire scatti a mano libera in condizioni di scarsa luminosità e con velocità di otturazione inferiori, dando via libera alla creatività e al dinamismo, senza più l’ingombro del cavalletto. La stabilizzazione d’immagine integrata della fotocamera è efficace persino con obiettivi con attacco E senza Optical SteadyShot (OSS). E anche con le ottiche ad attacco A (applicate tramite un adattatore opzionale, come LA-EA4 o LA-EA3) le vibrazioni della fotocamera sono compensate su cinque assi direttamente dal dispositivo. In questo modo, con α7 II, il fotografo ha tutto ciò che serve per sfruttare a pieno il potenziale delle sue ottiche.
Controllo dei risultati della stabilizzazione d’immagine grazie alla funzione Live View È possibile monitorare la correzione dell’immagine in tempo reale, sullo schermo LCD della fotocamera o nel mirino OLED, per perfezionare l’inquadratura e la messa a fuoco, anche con l’uso di teleobiettivi o obiettivi macro.
Autofocus rapido e preciso grazie a Fast Hybrid AF Ampia copertura AF con l’utilizzo di un sensore AF a rilevamento di fase a 117 punti sul piano focale (in combinazione ad AF a rilevamento di contrasto a 25 punti)
Il sensore AF a rilevamento di fase a 117 punti sul piano focale e quello a rilevamento di contrasto a 25 punti coprono un’ampia area dello schermo, sfruttando le eccellenti capacità di inquadratura del sistema AF a rilevamento di fase: ciò consente scatti nitidi, anche quando i protagonisti sono soggetti in movimento, spesso alterati da fastidiose sfocature.
AF 30% più reattivo L’individuazione della posizione del soggetto si basa su un algoritmo più avanzato, che ottimizza l’azionamento dell’obiettivo. In molteplici situazioni, l’autofocus si rivela estremamente reattivo, con una rapidità del 30% maggiore rispetto ai modelli precedenti.
Capacità di tracking 1,5 volte superiore rispetto ai modelli precedenti grazie al miglioramento dell’algoritmo di previsione dei movimenti L’esclusivo algoritmo di previsione dei movimenti di Sony, perfezionato rispetto alle versioni precedenti, migliora di 1,5 volte le prestazioni di tracking dei soggetti, anticipando i loro spostamenti. Inoltre, le tecnologie AF e AE (esposizione automatica) mantengono a fuoco il soggetto durante gli scatti continui ad alta velocità (fino a 5 fps), per non perdere nemmeno i gesti o le espressioni più improvvisi. L’eccezionale miglioramento delle funzioni di tracking e inquadratura è reso possibile dai progressi della tecnologia di analisi dell’immagine con “lock-on AF”, che ottimizza la messa a fuoco del soggetto in base alle sue dimensioni.
Qualità d’immagine senza pari e funzioni di registrazione video eccellenti con il sensore full frame e il processore di immagini BIONZ XTM Sensore full frame CMOS Exmor da 35 mm: alta risoluzione e sensibilità, minimo rumore La fotocamera è dotata di sensore d’immagine CMOS Exmor full frame con circa 24,3 megapixel effettivi. La generosa risoluzione e i pixel elevati migliorano la sensibilità del dispositivo, riducendo al contempo i livelli di rumore, per sfruttare pienamente il potenziale di ciascun obiettivo. Il risultato sono scatti stupendi, con effetti bokeh resi possibili unicamente dai sensori full frame.
Processore di immagini BIONZ X: livelli di dettaglio impareggiabili e texture naturali, con il minimo rumore L’avanzato processore di immagini BIONZ X elabora rapidamente i fotogrammi a diversi livelli, tramite la “tecnologia di riproduzione dei dettagli”, che ricrea le trame naturali anche a livello dei minimi particolari, la “tecnologia per la riduzione della diffrazione”, che impedisce la perdita di dettagli quando l’apertura è ridotta, e la “riduzione del rumore per aree specifiche”, che riduce notevolmente il rumore, mantenendo livelli di dettaglio e texture eccezionali, anche in condizioni di scarsa luminosità, come ad esempio di notte o in interno.
Supporto del formato XAVC-S per registrazioni con bit rate elevato Oltre alla registrazione in AVCHD ver. 2.0 Full HD (1920×1080) a 60p (50p)/60i (50i)/24p, la fotocamera è in grado di registrare in XAVC-S, un formato di fascia consumer sviluppato a partire dal formato professionale XAVC®. Ciò consente la registrazione di video Full HD di ottima qualità, con un bit rate elevato pari a 50 Mbps. La compressione impiega il codec Long GOP, che individua le differenze tra i frame, oltre al codec MPEG-4 AVC/H.264 per video. La registrazione audio si basa su PCM lineare e i file vengono salvati in formato MP4.
Funzioni complete per la registrazione video, per risultati di livello professionale Le impostazioni Picture Profile consentono di perfezionare l’intensità dei toni comodamente dalla fotocamera. α7 II, inoltre, supporta la funzione S-Log2 gamma, che mantiene un’ampia gamma dinamica, oltre all’estesa modalità S-Gamut. E non è tutto: il modello vanta le funzioni Time code/User bit (utili in fase di editing), Rec Control (per la registrazione sincronizzata con registratori esterni compatibili), impostazione/visualizzazione Marker e Dual Video Recording.
Ancora un passo avanti in termini di semplicità d’uso e affidabilità Ergonomia perfezionata La forma e l’altezza dell’impugnatura permettono di mantenere una presa salda sul dispositivo anche con l’uso di teleobiettivi di grandi dimensioni, mentre il pulsante dell’otturatore è stato spostato in avanti, in una posizione più naturale, un accorgimento che, insieme alle maggiori dimensioni del pulsante, contribuisce a ridurre le vibrazioni della fotocamera. La comodità d’uso e la semplicità sono state tra i fattori prioritari presi in considerazione in fase di design. I dieci pulsanti personalizzabili possono essere assegnati scegliendo tra 56 funzioni. Il display orientabile si basa sulla tecnologia LCD White MagicTM, che garantisce una visibilità ottimale, anche in condizioni di luce intensa.
Mirino ad alto contrasto ed elevata risoluzione XGA OLED Tru-FinderTM per la massima accuratezza nelle anteprime Il mirino XGA OLED Tru-Finder, con una risoluzione equivalente a 2,36 milioni di punti e un contrasto elevato, consente una riproduzione fedele delle impostazioni dei parametri, una messa a fuoco accurata tramite l’ingrandimento o la funzione peaking del display e straordinari effetti bokeh. Il mirino permette inoltre di rivedere in modo chiaro gli scatti precedenti. Poiché la fotocamera è del tutto compatibile con APS-C, la visualizzazione avviene per intero, anche con l’utilizzo di ottiche di questo formato.
Affidabilità di livello professionale La solida struttura in lega di magnesio del telaio superiore, del frontale e della parte interna assicura alla fotocamera resistenza e leggerezza. Il telaio robusto, inoltre, accoglie agevolmente anche i teleobiettivi più grandi o gli obiettivi per video più pesanti.
Il corpo macchina, tutte le ghiere e i pulsanti sono sigillati e resistenti a polvere e umidità.. Nel complesso, la fotocamera è progettata per l’uso nelle situazioni più variegate, senza che questo debba suscitare timori in termini di sicurezza del dispositivo.
Inizializzazione rapida: più veloce del 40%iv Dopo l’avvio, la fotocamera è pronta a scattare impiegando il 40% di tempo in meno rispetto ai modelli precedenti.
Connettività Wi-fi e NFC con i dispositivi mobili e compatibilità con PlayMemories Camera Apps, per consentire alla fotocamera di migliorare nel tempo - Possibilità di connessione con i dispositivi mobili via Wi-Fi e NFC - Con PlayMemories Camera Apps, le funzioni della fotocamera possono essere “espandibili”
Installando la versione aggiornata dell’app Lens Compensation (che consente di archiviare informazioni sugli obiettivi in Exif, di eseguire la compensazione di video registrati e di importare/esportare i valori di compensazione degli obiettivi) è semplice impostare manualmente i parametri di correzione per sfumature periferiche, aberrazione cromatica e distorsione. Per ulteriori informazioni, fare riferimento al sito dedicato a PlayMemories Camera Apps: https://www.playmemoriescameraapps.com/portal/
Accessori
Impugnatura verticale VG-C2EM per α7 II Questa impugnatura verticale con batterie, progettata in modo specifico per α7 II, migliora la stabilità e il controllo della fotocamera negli scatti verticali o orizzontali. Può ospitare due batterie ricaricabili NP-FW50 (non incluse) per incrementare l’autonomia di scatto. La struttura è estremamente affidabile e resiste alla polvere e all’umidità.
Custodia morbida LCS-ELCB per α7 II Questa custodia specifica per il modello α7 II include un rivestimento in pelle per il corpo macchina e un rivestimento per l’obiettivo. Le batterie e le memory card possono essere estratte e sostituite senza dover togliere la fotocamera dalla custodia. Le funzioni NFC e USB sono anch’esse accessibili mantenendo il dispositivo nella custodia.
Copertura per oculare FDA-EP15 Copertura sostitutiva morbida per oculare, pensata per ottimizzare il comfort. Modelli compatibili: α7 II, α7S, α7R, α7
Obiettivo intercambiabile α [attacco A] 70-300 mm F4.5-5.6 G SSM II (SAL70300G2) Teleobiettivo in grado di mettere perfettamente a fuoco i soggetti, creando gli splendidi effetti bokeh, che hanno reso famose le ottiche G. Ideale per gli sport all’aperto o la fotografia naturalistica, ma anche per gli scatti a corto raggio fino a 1,2 m di distanza. L’obiettivo è adatto anche per i ritratti e per le fotografie tele-macro, come quelle floreali. - Il trattamento antiriflesso minimizza i bagliori e i riverberi indesiderati direttamente nell’obiettivo, con un notevole miglioramento delle prestazioni. - Inquadratura AF circa 4 volte più rapida rispetto all’attuale modello SAL70300G. - Design anti-polvere e anti-umidità.
La nuova α7 II sarà disponibile a partire da gennaio 2015.

Sony Corporation
Sony Corporation è un’azienda leader nella produzione di apparecchiature audio, video, game e di Information & Communications Technology destinate al mercato consumer, alle aziende e ai professionisti. Grazie alle divisioni musica, cinema, computer entertainment e online, Sony  si posiziona a pieno titolo quale azienda di elettronica e di intrattenimento leader a livello mondiale. Sony ha registrato un fatturato consolidato di circa 75 miliardi di dollari nell’anno fiscale chiuso al 31 marzo 2014.
Per ulteriori informazioni relative a Sony è possibile visitare il sito http://www.sony.net.


Scarica i file allegati

mercoledì 26 novembre 2014

Publione ha realizzato lo shooting fotografico del Calendario Arca 2015 collegato al Concorso “Scrivi la tua ricetta”


Con lo shooting realizzato presso l'Istituto Professionale - Servizi per l'enogastronomia e l'ospitalità alberghiera "Sigismondo Pandolfo Malatesta" di Rimini la Scuola, si avvia alla conclusione anche l'edizione 2014 del concorso "Scrivi la tua ricetta", nel corso del quale, oltre a premiare i più fortunati possessori di Carta di Fedeltà delle insegne A&O e Famila della Romagna e di alcune province delle Marche, sono state selezionate anche le 12 ricette ritenute più creative e rispettose della tradizione gastronomica dei territori nei quali operano le due insegne, gestite dalla Società Arca S.p.A. di Longiano.
 
Anche quest'anno il concorso è stato curato in tutti i suoi aspetti – dall'ideazione alla creatività, sino ai rapporti con la Pubblica Amministrazione, per i controlli e la liquidazione dei tributi dovuti a norma di legge – da PubliOne (agenzia di comunicazione con sedi a Milano, Napoli e Forlì), nell'ambito di un più ampio rapporto che riguarda, da oltre 6 anni, la comunicazione, le iniziative a supporto delle attività di social responsibility e delle attività sul web, attraverso il sito "dedicato" www.scrivilatua ricetta.it".
Tutte le ricette pervenute sono state lette ed esaminate dagli studenti e dai docenti dell'Istituto, nel quale, in una paio di giorni di intenso lavoro, sono state preparate e fotografate le 12 selezionate.
Presto sarà pronta l'edizione 2015 del calendario A&O e Famila, che sarà distribuito nei punti vendita aderenti alla promozione, in occasione delle oramai imminenti festività di fine anno.

VENERDÌ 5 DICEMBRE 2014 INAUGURA A GENOVA LA MOSTRA FOTOGRAFICA “LUCI ED OMBRE NELL’APPENNINO LIGURE”. IN ESPOSIZIONE LE OPERE DI GIULIANO LO PINTO

                                                                                              
VENERDÌ 5 DICEMBRE 2014 INAUGURA A GENOVA LA MOSTRA FOTOGRAFICA "LUCI ED OMBRE NELL'APPENNINO LIGURE".  
IN ESPOSIZIONE LE OPERE DI GIULIANO LO PINTO.

 
Venerdì 5 dicembre 2014, alle ore 17, presso la Sala Consiliare del Municipio Bassa Val Bisagno di Genova, in piazza Manzoni 1, inaugura la mostra "Luci ed ombre nell'Appennino Ligure". In visione le opere fotografiche di Giuliano Lo Pinto

La galleria sarà anche visitabile in contemporanea, sempre nel capoluogo ligure, presso Sala Cambiaso di Villa Imperiale, in via San Fruttuoso 74.

Il vernissage vedrà le presenza ed i contributi relatori di svariate autorità locali, di personalità del mondo dell'arte e della critica.

L'esposizione, che si muove sotto l'egida del Comune di Genova, è organizzata e patrocinata dal Municipio Bassa Val Bisagno in sinergica collaborazione con la Biblioteca G.L. Lercari in Villa Imperiale.

Note di apprezzamento per l'alto valore artistico rappresentato dalla manifestazione sono giunte dall'architetto Massimo Ferrante, presidente del suddetto Municipio e da Elena Di Florio, relativo assessore alla Cultura e Manifestazioni che interverrà all'inaugurazione.  

«L'impressione che si prova già da una prima occhiata alle fotografie di Lo Pinto - spiega la Di Florio - è un senso di bellezza e di ammirazione, la proiezione dell'occhio umano verso l'infinito spettacolo che la natura nei suoi diversi aspetti continua a regalarci. Dettagli catturati con l'animo di chi vuole cogliere bellezza, storia del paesaggio e delle prerogative presenti in esso, immagini capaci di regalare ad ogni scatto l'unicità e la peculiarità del luogo. È un piacere ed un grande onore per il Municipio Bassa Val Bisagno ospitare e proporre la prestigiosa mostra di Giuliano Lo Pinto nella serie di manifestazioni culturali offerte al territorio».

Degna d'evidenza l'autorevole opinione espressa dal professore e critico d'arte internazionale Gianfranco Bruno che così recensisce i capolavori dell'artista genovese: «Le fotografie di paesaggio che Giuliano Lo Pinto espone in questa mostra non sono illustrative, né descrittive. Nascono da un operatore che ha la passione per l'immagine, e in ciascuna di esse sussiste una forza emotiva che anima la scena ripresa e questa perde quella piattezza che generalmente caratterizza la fotografia rendendola un semi-vedere in cui prevalgono funzioni informative, rappresentative, sorprendenti, allettanti». «Una bella mostra per gli amatori di fotografia, - conclude Bruno - e per coloro che con correttezza intendono ad essa accostarsi. E anche per chi voglia conoscere imprevedibili, suggestivi aspetti, poco conosciuti, dell'Appennino Ligure, che Lo Pinto infaticabilmente percorre».

Certamente in linea il parere proferito dal critico d'arte, nonché scrittore e giornalista, Stefano Bigazzi che afferma: «La fotografia di Giuliano Lo Pinto è il risultato di un approccio intuitivo all'immagine, cui non è del tutto estranea la formazione scientifica dell'artista, medico apprezzato, dirigente degli Ospedali Galliera: è in prima istanza, come evidenziato in altre occasioni, l'elaborazione di un interesse vivo per il viaggio e per i contenuti che da esso promanano, tuttavia senza limitarsi alla semplice archiviazione di testimonianze visive. 

Più di un diario di viaggio, l'opera di Lo Pinto appare come soddisfacimento di una ricerca estetica. La fotografia come espressione del bello completata nello stesso tempo da un profondo ragionamento che traspare nella scelta dei soggetti, tutt'altro che casuali senza alcuna posa. Una scelta veloce, si potrebbe dire istintiva, che sottende un più articolato ragionamento precedente, per cui l'artista sa con consapevole esattezza cosa cercare, cosa trovare».

La mostra sarà aperta al pubblico nella doppia location sino a mercoledì 7 gennaio 2015, dalle ore 9 alle 16 (venerdì pomeriggio chiuso) presso la Sala Consiliare del Municipio; dalle ore 9 alle 18 di tutti i giorni escluso il sabato, la domenica ed i festivi alla Sala Cambiaso di Villa Imperiale. Ingresso libero.


Per ulteriori informazioni contattare l'Ufficio Manifestazioni del Municipio Bassa Val Bisagno allo 010.557.97.20-21, e-mail municipio3manifestazioni@comune.genova.it 



Approfondimenti

Giuliano Lo Pinto. Note biografiche. Giuliano Lo Pinto è nato a Sant'Ilario (Genova) il 20 novembre del 1952. Ha trascorso l'infanzia nel Monferrato e si è poi trasferito a Genova. Dopo il Liceo Scientifico Cassini si è iscritto a Medicina e si è laureato nel 1977 col massimo dei voti e lode e abbraccio accademico (somministrato dal chirurgo professor Tosatti). 
Sin dal giorno della Prima Comunione, in possesso di una primitiva ma meravigliosa fotocamera Kodak cerca di fotografare quanto gli capita all'occhio. Sviluppa l'interesse fotografico con una Zeiss Contina e poi si impratichisce del sistema Olympus: OM1 OM2 obiettivi vari. Scatta migliaia di diapositive in appennino e in alta montagna. Un solo aneddoto: in un settembre di anni fa sulla vetta del Monte Bianco alle 7 del mattino estrae la Minox 35 mm gelosamente custodita nel taschino della camicia sotto il duvet e si accorge che l'otturatore è congelato: un trattamento d'emergenza tramite riscaldamento corporeo in altra sede risolve il problema e consente di scattare i ricordi di vetta. 
La professione medica e la famiglia lo occupano prioritariamente, ma con l'arrivo del digitale si affida a Canon e riprende a fotografare con continuità e completa soddisfazione. Frequenta da almeno 45 anni l'Appennino Ligure in tutte le stagioni e con ogni tempo cercando di cogliere momenti di luce ed inquadrature particolari. Cerca di associare alle immagini l'anima del luogo, le sue storie e le sue leggende. Con la critica di  

Germano Beringheli presenta a Savona nella fortezza del Priamàr a dicembre 2013 fotografie di un viaggio in Turchia e poi alla Prefettura di Genova nel 2014 immagini di mercati del mondo. 
Ora si cimenta con la luce e l'ombra che pervade l'Appennino Ligure con l'ambizione di produrre successivamente un libro fotografico arricchito di storie e leggende dei luoghi visitati.

«La presentazione insperata del professor Gianfranco Bruno, di Stefano Bigazzi e dell'assessore Municipale Di Florio mi spinge a cercare di fare ancora meglio. Un ringraziamento particolare a Gianni Carrea per i preziosi consigli elargiti».





lunedì 24 novembre 2014

Sony : FREEDOM vola su Londra


 


Sony

 
Nel 2014, la IUCN Red List of Endangered and Threatened Species, la lista Rossa IUCN delle specie a rischio, compie 50 anni. Per celebrare questo momento storico e sensibilizzare un pubblico sempre più giovane e vasto sull'importanza di tutelare la natura, FREEDOM Foundation e Here Today… hanno girato un video mozzafiato e unico nel suo genere, che mostra i simboli della città di Londra dall'alto, visti da due aquile a rischio di estinzione.

Dopo l'incredibile scorcio di Parigi, questa volta FREEDOM ha scelto di tracciare lo skyline di Londra da una prospettiva inedita. La Action Cam HDR-AZ1VR di Sony è stata assicurata al dorso delle aquile, che hanno sorvolato la Golden Gallery di St Paul's Cathedral, la terrazza della City Hall verso il Tower Bridge, l'Osservatorio di Greenwich e la sommità dell'ArcelorMittal Orbit all'interno del Parco Olimpico.
Il primo filmato è stato pubblicato mercoledì 19 novembre alle ore 16.00 sul canale Action Cam di YouTube: https://www.youtube.com/watch?v=C94x-xTk4j4&feature=youtu.be Seguiranno altri video nei prossimi giorni. L'iniziativa punta a portare all'attenzione degli spettatori la problematica della conservazione dell'ambiente e della responsabilità di prendersi cura delle specie a rischio. Troppo spesso, infatti, la vita urbana crea un pericoloso distacco dalla natura e porta a dimenticare le conseguenze delle nostre scelte sul mondo che ci circonda. Il messaggio sarà ulteriormente approfondito dalla grande mostra d'arte internazionale Here Today…, aperta dal 25 novembre al 17 dicembre 2014 presso l'Old Sorting Office di New Oxford Street, a Londra. Ospitando i lavori di oltre 50 artisti sia emergenti sia di fama mondiale (tra cui Andy Warhol, Sir Peter Blake, Gavin Turk, Tracey Emin, Carsten Höller e Douglas Gordon), Here Today... si propone di sfidare i luoghi comuni e innescare una rivoluzione globale attraverso un programma di eventi, dibattiti e workshop ispirati alla rassegna. Per produrre il video di Londra, FREEDOM ha scelto due esemplari inclusi nella Lista Rossa IUCN delle specie a rischio: un'aquila imperiale e un'aquila di mare. Jacques-Olivier Travers, responsabile di FREEDOM, si occupa di riportare le aquile nel loro ambiente naturale insegnando loro come vivere e cacciare. Appassionato di rapaci e convinto che un uccello cresciuto in cattività possa essere liberato, Jacques-Olivier addestra le aquile con un metodo del tutto originale: le allena come veri e propri atleti, trasmettendo le tecniche di volo e di pesca attraverso parapendii, kayak e sci. In questo modo, le loro possibilità di sopravvivenza aumentano considerevolmente, come dimostra il numero sempre più cospicuo di aquile di mare salvate dall'estinzione.

Sony Corporation
Sony Corporation è un'azienda leader nella produzione di apparecchiature audio, video, game e di Information & Communications Technology destinate al mercato consumer, alle aziende e ai professionisti. Grazie alle divisioni musica, cinema, computer entertainment e online, Sony  si posiziona a pieno titolo quale azienda di elettronica e di intrattenimento leader a livello mondiale. Sony ha registrato un fatturato consolidato di circa 75 miliardi di dollari nell'anno fiscale chiuso al 31 marzo 2014.
Per ulteriori informazioni relative a Sony è possibile visitare il sito http://www.sony.net.


Scarica i file allegati

Ulteriori informazioni su Mynewsdesk

Materiale correlato

Immagini

A6mv6rp49f7o05id3tce

Freedon Eagle London


Dimensioni  1,32 MB     Formato file  .jpg
Dimensioni immagine  1920 x 1080 pixel

Umwysgo9uqlodacprmkl

Freedom Eagle London


Dimensioni  869 KB     Formato file  .jpg
Dimensioni immagine  3762 x 2500 pixel

Hxvntd7yrkdhseyd4asv

Freedom Eagle London


Dimensioni  582 KB     Formato file  .jpg
Dimensioni immagine  3500 x 2500 pixel

Bwdkqerjhsqd56dvrqgk

Freedom Eagle London


Dimensioni  789 KB     Formato file  .jpg
Dimensioni immagine  3762 x 2500 pixel

Jtb1vgegcocerdtoptjr

Freedom Eagle London


Dimensioni  4,01 MB     Formato file  .jpg
Dimensioni immagine  4000 x 6000 pixel

Informazioni su Sony

Sony è leader globale nella produzione di apparecchiature audio, video e di Information & Communication Technology.
In Sony, crediamo che la tecnologia sia in grado di dar vita a nuove idee e stimolare i sensi, permettendoci di creare esperienz...

Milano, 30 nov: foto d'autore per Progetto Arca



Il tuo regalo di Natale?

Una fotografia d'autore per Fondazione Progetto Arca

 

Domenica 30 novembre a Milano dalle 10,00 alle 18,30 presso l'Associazione culturale Polifemo Fotografia alla Fabbrica del Vapore

 

Il GRIN (Gruppo Redattori Iconografici Nazionale), che riunisce Picture Editors e Ricercatori Iconografici delle maggiori testate italiane, è promotore di una vendita benefica di fotografia d'autore per sostenere le attività di Fondazio­ne Progetto Arca onlus.

 

Fondazione Progetto Arca onlus nasce a Milano nel 1994 per portare un aiuto concreto a coloro che si trovano in stato di grave povertà ed emargina­zione. Al centro delle sue attività ci sono persone senza dimora, anziani soli, famiglie indigenti, persone con problemi di dipendenza, rifugiati e richiedenti asilo. Progetto Arca accoglie i più deboli e sostiene chi soffre nei momenti di crisi e disperazione. Con i suoi operatori, educatori e volontari, ascolta senza pregiudizio i bisogni di ogni persona in difficoltà, per accompa­gnarla in un percorso di recupero e di reinserimento sociale. Nel 2013 Progetto Arca ha assistito oltre 20.000 persone, ha distribuito oltre 600.000 pasti e offerto più di 180.000 posti letto nelle città di Milano, Roma e Napoli.

 

All'iniziativa hanno già aderito grandi maestri e giovani talenti: Giampietro Agostini, Gabriele Basilico, Settimio Benedusi, Nicola Bertasi, Gianni Berengo Gardin Massimo Berruti, Marcello Bonfanti, Marisa Chiodo, Lorenzo Cicconi Massi, Cesare Colombo, Gabriele Croppi, Riccardo Del Conte Andrea Di Martino, Edoardo Delille, Maurizio Galimberti, Marco Garofalo, Renato Grignaschi, Giovanni Hänninen, Cosmo Laera, Emiliano Mancuso, Toni Nicolini, l'Archivio Federico Pa­tellani, Simone Perolari, Francesco Radino, Rocco Rorandelli, Massimo Siragusa, Terraproject, Toni Thorimbert, Paolo Verzone … e molti altri.

 

Epson metterà a disposizione una stampante per tutta la giornata del 30 novembre e i fotografi Riccardo Del Conte e Giovanni Hänninen potranno stampare i ritratti che scatteranno per collezionisti, amici e visitatori. Anche il ricavato dei ritratti andrà in aiuto alla Progetto Arca.

 

L'invito a partecipare è esteso a tutti e l'ingresso è libero.

Per maggiori informazioni: www.progettoarca.org o www.photoeditors.it

Il GRIN ringrazia l'Azienda Bisol di Valdobbiadene, che anche quest'anno offrirà agli ospiti il suo Prosecco e il suo panettone.

L'Associazione culturale ha collaborato all'organizzazione dell'evento.

 

Dove

L'Associazione culturale

Polifemo Fotografia

alLa Fabbrica del Vapore

via Giulio Procaccini4

Milano

 

Quando

Domenica 30 novembre,

dalle ore 10 alle ore 18,30

 

COMEARRIVARE

tram7; tram12; tram14; bus 37; metropolitana m2 Garibaldi,

passante ferroviario;

bike sharing n. 189 - piazza cimitero monumentale



--
Redazione del CorrieredelWeb.it


www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana. Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume. Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto. Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common. Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista indirizzo skype: apietrarota

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI