Cerca nel blog

lunedì 27 dicembre 2010

L'album foto sempre di moda

L'album foto sempre di moda
L'album foto torna di moda grazie alle nuove soluzioni della stampa digitale
 
 
Lo sviluppo della fotografia digitale e la vasta diffusione delle macchine fotografiche digitali hanno assolutamente sdoganato la fotografia che è insomma alla portata di tutti. Oggi è inoltre attuabile scattare foto con i telefonini ed immortalare,pertanto , ciascuno momento, da quello più significativo a quello più allegro. Lo scatto è perciò diventato semplicissimo, così come le tecniche di stampa che si sono adeguate alle nuove mode. Se,  di fatto, buona parte delle foto scattate con macchine fotografiche e cellulari viene conservata in formato digitale e, al massimo, condivisa per mezzo dei social network, a volte si può sentire l'esigenza di stamparle e questo per conservare per sempre delle foto particolarmente significative. Ecco perché, nonostante la tecnologia, il tradizionale album foto non è stato messo da parte, anzi si è arricchito di nuove soluzioni che l'hanno reso un oggetto ancora di moda, particolarmente adatto finanche come  dono per una persona importante. Nuovi materiali, nuove tecniche di stampa, nuove possibilità di personalizzazione hanno trasformato, il consueto  album fotografico anche per le occasioni importanti, come matrimoni e battesimi, adeguandolo alle tendenze ma anche alle richieste di clienti sempre più esigenti!
 
 
PIXUM.IT
 
TAG: album foto

Fotografia digitale e stampe "tradizionali"


Fotografia digitale e stampe "tradizionali"
L'album foto torna di moda grazie alle nuove soluzioni della stampa digitale
 
L'affermarsi della fotografia digitale e l'ampia diffusione delle macchine fotografiche digitali hanno del tutto sdoganato la fotografia che è ormai alla portata di tutti. Oggi è inoltre credibile scattare foto con i telefonini ed immortalare,pertanto , ogni momento, da quello più speciale a quello più divertente. Lo scatto è quindi diventato semplicissimo, così come le tecniche di stampa che si sono conformate alle nuove tendenze. Se, difatti, la maggior parte delle foto scattate con macchine fotografiche e telefonini viene conservata in formato digitale e, al massimo, condivisa grazie ai social network, a volte si può sentire il bisogno di stamparle e questo per preservare per sempre delle foto particolarmente significative. Ecco perché, nonostante la tecnologia, il vecchio album foto non è stato dimenticato, anzi si è arricchito di nuove soluzioni che l'hanno "traslato" in un oggetto ancora di moda, particolarmente adatto persino come  dono per una persona importante. Nuovi materiali, nuove tecniche di stampa, nuove possibilità di personalizzazione hanno reinventato, il classico  album fotografico anche per le occasioni importanti, come matrimoni e cerimonie, adeguandolo alle tendenze ma anche alle richieste di clienti sempre più esigenti!
PIXUM.IT
 
TAG: album foto
 
 

Invia la più bella immagine del 2010 e vinci!

Tra le molte immagini che hai scattato nel 2010 ce n'è sicuramente una che ami in modo particolare, un'immagine che rappresenta un momento talmente tanto bello di questo ultimo anno da sembrarti la fotografia perfetta per rappresentarlo.


Inviala allora al contest fotografico "Uno scatto dal 2010" e potrai così ricevere dei regali davvero meravigliosi. Per partecipare al concorso non dovrai far altro che diventare fan della pagina facebook di Foto-canvas.com cliccando sul pulsante "mi piace" e pubblicare direttamente le tue fotografie sulla bacheca. Ogni fan può inviare quante fotografie desidera ma soltanto una di esse può essere la vincitrice di un premio. Le fotografie saranno votate direttamente dagli utenti internet che potranno offrire la loro preferenza cliccando sul tasto "mi piace" posizionato sotto ad ogni immagine.


Le cinque fotografie che avranno ottenuto un maggior numero di voti saranno premiate. Il primo classificato si aggiudicherà la vittoria di una tela pop art, il secondo classificato di un canvas cinema, il terzo classificato di una stampa su tela, il quarto classificato di una stampa su legno classico e il quinto classificato di una stampa su kapafix. Ma non è finita qui perchè sono previsti anche altri cinque premi per le fotografie più meritevoli scelte direttamente dallo staff di Fotocanvas.com.
Grazie alla fotografia più bella del vostro 2010 potrete aggiudicarvi delle stampe di grande qualità che renderanno i vostri ricordi ancora più belli e capaci di emozionare.

Allora cosa state aspettando? Per inviare le vostre immagini avete tempo dal 27 dicembre 2010 al 31 gennaio 2011.

giovedì 23 dicembre 2010

Andrea Pietrarota, fondatore CorrieredelWeb

mercoledì 22 dicembre 2010

Auguri-Lo zampognaro-Rodari

Auguri dal CorrieredelWeb.it di Andrea Pietrarota

Lo zampognaro


Se comandasse lo zampognaro
che scende per il viale,
sai che cosa direbbe
il giorno di Natale?

"Voglio che in ogni casap
spunti dal pavimento
un albero fiorito
di stelle d'oro e d'argento".

Se comandasse il passero
che sulla neve zampetta,
sai che cosa direbbe
con la voce che cinguetta?

"Voglio che i bimbi trovino,
quando il lume sarà acceso
tutti i doni sognati
più uno, per buon peso".


Se comandasse il pastore
del presepe di cartone
sai che legge farebbe
firmandola col lungo bastone?
"Voglio che oggi non pianga
nel mondo un solo bambino,
che abbiano lo stesso sorriso
il bianco, il moro, il giallino".

Sapete che cosa vi dico
io che non comando niente?
Tutte queste belle cose
accadranno facilmente;

se ci diamo la mano
i miracoli si faranno
e il giorno di Natale
durerà tutto l'anno.


Gianni Rodari



martedì 14 dicembre 2010

1° Concorso fotografico "Prossedi e la Valle dell'Amaseno" - Invito mostra fotografica Luigi Passero

1°  Consorso Nazionale fotografico "Prossedi e la Valle dell'Amaseno" 

    - COMUNICATO STAMPA - 

Il Concorso nazionale di fotografia "Prossedi e la Valle dell'Amaseno", organizzato dall'Associazione Amo L'Italia, dal Foto Club Latina con il Patrocinio della FIAF Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, che si terrà Domenica 19 dicembre 2010 presso il Palazzo di San Nicola di Prossedi vuole essere l'occasione per presentare al pubblico nazionale aspetti insoliti della vita e dell'ambiente di Prossedi e della sua Valle da parte di fotografi interessati che intendono raccontare, attraverso gli scatti, la poesia di paesaggi incontaminati per illustrare angoli, visioni, volti, scorci di un incommensurabile valore e sapore poetico.

Sono così  la natura e la storia ad essere fonti di ispirazioni per opere significative raccontate dai più importanti fotoamatori del nostro paese Italia.

Gli angoli di Prossedi e la natura che circonda questa straordinaria gemma incantata del nostro Paese sono stati rivisitati attraverso la lente di ingrandimento di tanti fotografi che hanno voluto immortalare così il senso della storia di questo paese e il senso del profumo di un incontaminato ambiente.

Il Concorso nazionale di fotografia ha avuto un forte richiamo nazionale e ad esso hanno partecipato centinaia di fotoamatori italiani interessati a raccontare la natura, la storia, l'ambiente, gli aspetti architettonici di questo straordinario borgo italiano per illustrare il senso di una profonda poesia che trae fonte e origine da ambienti incontaminati della natura che circonda la città di Prossedi.

Il concorso ha avuto la partecipazione di centinaia di fotoamatori che hanno attraversato le vie, le strade, i vicoli, i viottoli del territorio di tutta la Valle dell'Amaseno ed hanno immortalato, attraverso le immagini, ogni aspetto della vita, degli angoli e del paesaggio di Prossedi e della sua Valle.

La giuria ha valutato ed ha selezionato centinaia di immagini pervenuta da ogni parte d'Italia ed in sintesi ha scelto 60 fotografie che saranno esposte presso il palazzo di San Nicola di Prossedi a partire dalla mattinata di Domenica 19 dicembre 2010 per proseguire fino alla chiusura del 6 gennaio 2011. 
 

La giuria ha selezionato successivamente le  immagini scattate da:

  1. Capua Adriano
  2. Mammucari Claudio
  3. Picone Carlo
  4. Sarallo Luigi
  5. Antonuccio Salvatore
  6. Rea Ugo
  7. Chinatti Claudio
  8. Pagliari Alessio
  9. Rosato Fabio
  10. Beccaro Cristian
  11. Presta Pietro
  12. Galieti Stefano
  13. Pisa Antonio
  14. Bassotti Tiziana
  15. Brignone Dario

La giuria unanimemente ha segnalato per grande pregio le foto di:

  1. Brignone Dario   
  2. Pisa Antonio    
  3. Beccaro Cristina   
  4. Pagliari Alessio  
  5. Picone Carlo   
  6. Mammucari Claudio

La giuria unanimemente ha assegnato il 1° Premio a Bassotti Tiziana, il 2° Premio a Rosato Fabio ed il 3° Premio a Presta Pietro

Si tratta opere di grande suggestione che sollecitano significative riflessioni e profondi profumi poetici.

La premiazione del concorso si svolgerà domenica 19 dicembre alle ore 17,30 presso la Chiesa di San Nicola di Prossedi ed al termine della consegna dei premi verrà presentata una performance del grande fotografo italiano Luigi Passero che attraverso diapositive presenterà il tema: "Gente dal volto bruciato" un reportage sull'Etiopia.

lunedì 6 dicembre 2010

Roma Global Photography “true stories”


Venerdì 17 dicembre ore 18
Inaugurazione
Global Photography "true stories"

Progetto sulla fotografia contemporanea a cura di Massimo Sordi e Stefania Rössl.

AUTORI: Melania Comoretto (ITA) Women in Prison | Christine Fenzl (GER) Street Football | Marcello Galvani (ITA) Fotografie | Verena Hanschke - Floriana Gavriel (GER) The Vidarbha Cotton Widows | Zoltán Jókay (GER) Portraits | Mårten Lange (SVE) Anomalies | Dana Lixenberg (NL) The Last Days of Shishmaref | Geoffroy Mathieu (FRA) Dos a La Mer | Rafal Milach - Andrzej Sidor (POL) Life After Death | Muge (CHINA) Go Home | Karin Apollonia Müller (GER) On Edge | Lydia Panas (USA) The Mark of Abel | Dorothée Smith (FRA) Löyly | Tomoyuki Sakaguchi (JAP) Home | Igor Starkov (RUS) Pure Vision | Amy Stein (USA) Domesticated | Donald Weber (CAN) Into the half-life -Chernobyl Stalker.

 

True stories è il sottotitolo della collettiva Global Photography.  Si tratta di un progetto espositivo ideato e proposto da Stefania Rössl e Massimo Sordi, una sorta di ampio osservatorio sulla scena fotografica internazionale che si è tradotto in una collettiva di autori provenienti da ogni parte del mondo. Nel 1986 David Byrne, storico leader dei Talking Heads dirige il film True Stories. Direttore della fotografia era il teorico del banale quotidiano, William Eggleston. La mostra collettiva Global Photography riprende il titolo e i temi del film di Byrne ed Eggleston, ossia il racconto per immagini di storie che si muovono sul limite della realtà e della finzione. Come spiegano i curatori nel testo introduttivo al catalogo: «questa non è una citazione casuale. Tutt'altro. E' un riferimento che definisce lo spirito del progetto espositivo, in bilico tra storie vere e una visione di pura invenzione». In altre parole, storie vere o storie inventate, ma sempre tratte dal mondo reale. I curatori scrivono: «Di fronte alla proliferazione di immagini che costantemente ci vengono proposte come lettura dei principali fatti che accadono intorno a noi, questo progetto prende le mosse dalla consapevolezza che spesso gli insignificanti frammenti possiedono la capacità di rivelarci le esperienze più profonde». Le fotografie sono racconti ripresi dalla realtà, soprattutto da quei piccoli insignificanti dettagli che assumono nuovi e differenti significati a seconda del punto di vista.

 
La mostra raccoglie diciotto autori con un corpus di un centinaio di immagini che costruiscono percorsi culturali compositi. La dimensione intima del privato, così come la natura plurale della vita collettiva, realizzano un terreno comune, dove si confrontano, ciascuno attraverso una peculiare identità, i diversi immaginari fotografici presentati.
Accanto alla sezione fotografica Global Photography, la mostra propone Global in video, una proiezione di filmati e di slideshows che, utilizzando il linguaggio del video, amplia l'esposizione suggerendo un ulteriore approfondimento dei temi illustrati. Un progetto di grande valore, non ultimo per la possibilità di vedere lavori di autori certamente noti, ma ancora poco esposti in Italia.

 
 
Produzione: Savignano Immagini
Inaugurazione: SIFEST (www.sifest.eu) Festival di Fotografia di Savignano 10 settembre 2010
 
 

 
INFORMAZIONI TECNICHE: Vernissage: venerdì 17 dicembre ore 18.00
Intervengono i curatori, Massimo Sordi e Stefania Rössl.
La mostra Global Photography "True Stories" prosegue:
Dal 19 dicembre fino al 15 gennaio 2011 Giorni: Dal lunedì al venerdì Orari: dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 20.30 Presso: Officine Fotografiche Via G. Libetta, 1 00154 Roma Metro B Garbatella www.officinefotografiche.org 


Renata De Renzo
Comunicazione e Ufficio Stampa
Officine Fotografiche - Ass. ne Culturale
Via G. Libetta, 1 - 00154 Roma
www.officinefotografiche.org



IlFotoamatore festeggia 30 anni con voi!

Sono passati ben 30 anni dalla nascita de ILFOTOAMATORE grazie ad una idea di Stefano Guidi, e nel corso del tempo si è imposta a livello nazionale, ma anche all'estero, come un importante punto di riferimento nel settore della vendita online e per corrispondenza di prodotti foto e video.
IlFotoamatore è attivo attraverso il sito www.ilfotoamatore.it ma è presente anche offline, grazie ai suoi 10 punti vendita, di cui 8 sono situati nelle principali città toscane.
Sul sito web inoltre, è possibile trovare sempre offerte speciali su una grande varietà di prodotti, dalle fotocamere digitali alle videocamere e accessori vari, con delle sezioni speciali riservate a singoli prodotti, come per esempio la reflex Nikon D7000 o le Fotocamere Mirrorless, e molti altri.
E con l'approssimarsi del Natale è disponibile sul sito il nuovo catalogo dedicato proprio alle offerte per il Natale 2010 da consultare comodamente online, o da scaricare sul proprio pc.

domenica 5 dicembre 2010

GROUP EXECUTIVE DIRECTOR FOREIGN & DOMESTIC OPERATIONS

GROUP EXECUTIVE DIRECTOR
FOREIGN & DOMESTIC OPERATIONS

ATTENTION: Sir/Ma

I know that this mail shall come to you as a surprise,I got your contact through international business men directory,i decided to contact you as regard this proposal, I am audit director OF a reputable bank in Dubai-UAE , I Hoped that you will Not Expose or Betray this trust And confident that i am about to repose on you for the Mutual benefit of our Both families. I need your urgent assistance in transferring sum of ($6.5 Million United state dollars) Immediately to your account.The money has been dormant for years in our Bank Here with out any body coming for it and I want to the bank to release The money to you as the nearest person to our deceased Customer(the owner Of the account)who died a long with his supposed next of Kin in an air crash Since July 2000.

I don't,want the money to go into our Bank treasury as an abandoned fund. So This is the reason why i contacted you, so that the bank can release this funds To you as the nearest person to the deceased customer and Please I would like you to keep this proposal as a top secret or delete if You are not interested.

Upon receipt of your reply, I shall send you full details on how the business shall Be executed and also note that you will have 40% of the above mentioned Sum If you agree to transact the business with me and I am waiting for your urgent Response so that we can start immediately, I REQUIRE THE FOLLOWING FROM YOU,

YOUR FULL CONTACT ADDRESS,
YOUR DIRECT TELEPHONE NUMBER,
A BRIEF DETAILS OF YOUR OCCUPATION
ANY MEANS OF IDENTIFICATION

I await your urgent response soon
Best
Regards,
Dr.Adnan Ismail.

giovedì 2 dicembre 2010

Mostra la tua idea di primavera su Flickr


Con le attività di comunicazione per il suo olio d'oliva, Sasso (www.oliosasso.it), ha sempre cercato di mantenere un forte legame con le arti visive, l'originalità, l'ironia, la creatività. In linea con il suo stile, per il suo 150°anniversario, ha ideato un progetto dedicato ad una forma d'arte moderna e molto vicina alle persone: la fotografia.


In occasione del suo 150° compleanno ha ideato il progetto "150 Primavere con Sasso", il cui punto di partenza è una mostra fotografica itinerante che ha portato nelle piazze italiane le immagini della primavera e i suoi valori di gioia, risveglio e leggerezza, da sempre il linea con i valori di Sasso.


La mostra itinerante è terminata, ma continua on line sul minisito dedicato all'iniziativa www.150primavere.it e ciascuno, con i propri scatti, può contribuire alla creazione della galleria fotografica caricando le proprie immagini sul canale dedicato su Flickr www.flickr.com/groups/150primavere/.

La fotografia deve racchiudere la propria, personale interpretazione della primavera: leggerezza, benessere, gioia, bellezza, risveglio dei sensi!
Può essere una immagine già scattata o un nuovo scatto.

Caricando le proprie fotografie entro il 28 febbraio 2011, si ha la possibilità di prendere parte ad una selezione speciale: una giuria esperta, presieduta dall'agenzia Contrasto, selezionerà, infatti, le foto più belle che andranno a personalizzare l'edizione limitata della storica latta di Olio di Oliva Sasso.

Un'opportunità per dimostrare il proprio talento e, magari, per avviare una nuova avventura nel mondo della fotografia.

Per informazioni:
Viralbeat
Corso Umberto I, 158
84013 Cava de' Tirreni - Salerno (Italy)
www.viralbeat.com

martedì 30 novembre 2010

Corsa ai regali di Natale!Come orientarsi?

Ogni anno si ripropone il "problema doni": qualche consiglio per regali originali
 
La cosa più bella di fare un regalo è sapere di rendere felice chi lo riceve o perché si regala qualcosa di tanto "atteso" o perché si riesce a sorprendere con un dono del tutto inaspettato. Tuttavia trovare il regalo giusto per una persona cara può non essere sempre così semplice.
Ecco quindi qualche utile consiglio che potrebbe esservi utile per i vostri imminenti acquisti natalizi.
In primo luogo la scelta di un regalo deve essere "cucita" sulla persona che lo riceverà, altrimenti, per quanti sforzi si faranno, non si riuscirà a rendere felice chi lo riceverà. I gusti e le passioni del "destinatario" al primo posto, senza chiaramente dimenticare le tendenze che, ogni anno, ci danno dei validi indirizzi sugli oggetti più "in voga" dell'anno. Così se dovete fare un regalo ad un caro amico o ad un familiare il consiglio  è quindi quello di scegliere in base al gusto, privilegiando oggetti che saranno sicuramente apprezzati. Largo così ai regali da sempre più gettonati come i capi di abbigliamento , i libri, i prodotti per la cura della persona, i DVD e i Cd, oltre agli immancabili prodotti tecnologici tra i quali quest'anno faranno la parte da leoni gli IPod, gli Ipad, le console e le play station.
Se a ricevere il regalo è, invece, una persona un po' più speciale, come il fidanzato o la fidanzata, allora il giusto suggerimento è quello di sorprendere. In questo caso è quindi meglio orientarsi su doni "inaspettati" con i quali riuscire a stupire chi lo riceverà. Volete ricordare i momenti più belli passati insieme?Allora perché non stampare un album foto con le vostre immagini più significative, grazie al quale ripercorrere le tappe più importanti della vostra storia, oppure realizzare un vero e proprio quadro dalle vostre immagini grazie alla tecnica della foto su tela. Desiderate passare più tempo con la persona cara?Allora regalatevi un week-end in una città italiana e straniere per vivere insieme la magia del Natale. Insomma largo alla fantasia e soprattutto alla voglia di sorprendere!

lunedì 29 novembre 2010

Partecipa al contest fotografico "La mia passione"

Ognuno di noi ha una passione che lo accompagna ogni giorno della vita. Per alcuni è la musica, lo sport o la danza mentre per altri è la cucina, la lettura o il cinema.

Qualunque sia la vostra passione perchè non cercare di vincere un bellissimo premio proprio grazie ad essa?

Per farlo non dovete far altro che fotografare la vostra passione e partecipare al contest fotografico di fotoregali.com. Per partecipare al contest non dovete far altro che diventare fan della pagina facebook di fotoregali ed inviare la vostra immagine direttamente in bacheca dal 29 novembre al 19 dicembre 2010. Potete inviare quante immagini volete ma ricordate che potrete ricevere un solo premio e che sarà presa in considerazione quindi solo la fotografia più votata tra quelle che avrete inviato.
Non è necessario essere fotografi professionisti per partecipare al concorso, la cosa importante è che le immagini non siano modificate al computer e che non abbiano contenuti osceni o dannosi per la sensibilità degli altri.

E allora cosa state aspettando?

Inviate le vostre immagini e condividete la vostra creatività e la vostra originalità con gli altri fan di fotoregali.com. Sarete proprio voi a decidere i vincitori di questo contest grazie a tre voti messi a disposizione dallo staff per ogni utente. I primi tre in classifica riceveranno dei prime fotografici davvero eccezionali ma anche altre tre fotografie scelte direttamente dallo staff potranno ricevere un premio davvero speciale.
Inoltre lo staff di fotoregali ha deciso di farvi un regalo di natale meraviglioso. Se aiuterete a far crescere il numero dei fan della pagina facebook potrebbero esseri messi in palio anche altri premi per voi!

giovedì 25 novembre 2010

I tuoi Regali con una Foto

Il Natale si avvicina e con esso la corsa ai regali diventa sempre più urgente! Ma non c'è bisogno di andare chissà dove per cercare un regalo davvero originale, perché quest'anno ci pensa per te Crearti.eu il sito web dal quale prenotare per i propri amici e per i propri cari un Ritratto originale, una foto su tela in stile pop art!
Il tutto è molto semplice, se hai una foto della persona alla quale fare il regalo, vai sul sito http://www.crearti.eu/ e scegli tra le varie opzioni quella che più ti piace, puoi scegliere tra stile Warhol, Mondrian, Fumetto, Manga e molti altri, poi ordini il quadro secondo le tue preferenze, puoi personalizzarlo anche in vari modi, scegli la modalità di pagamento voluta, e infine invii la foto a crearti all'indirizzo email: info@crearti.eu
Si tratta di una soluzione sempre più utilizzata per regali di Natale, ma anche di compleanno, come idee regalo 50 anni, o per i 18 anni, la vasta scelta di soluzioni grafiche di crearti permette di regalare il ritratto giusto per il momento giusto!

mercoledì 24 novembre 2010

Posta su Facebook una foto con un messaggio di solidarietà per il Malawi e vinci un biglietto epr il Lago dei cigno alla Scala

Project Malawi, in partnership con Teatro alla Scala - LaScalaUNDER30, mette a disposizione biglietti gratuiti per assistere a un evento straordinario sostenendo le attività di aiuto al Malawi.

Se hai meno di 30, puoi essere il vincitore di uno dei 30 biglietti per il balletto Il lago dei cigni al Teatro alla Scala di Milano, con le coreografie e la regia di Rudolf Nureyev.

Per partecipare, basta andare sulla pagina Facebook del concorsoLa musica che aiuta” (http://www.facebook.com/pages/Anteprima-Balletto-Teatro-alla-Scala-15122010/118216098242615) e postare una fotografia che contenga un messaggio di solidarietà per il Malawi.

Tra tutti i messaggi postati entro il 13 dicembre 2010, i più votati vinceranno i 30 biglietti

messi in palio per l’Anteprima del Balletto del 15 dicembre 2010 alle 20.

Il lago dei cigni

Un lago incantato, un principe, una fanciulla-cigno bianca e buona (Odette) e la sua “sosia” cattiva (Odile, il cigno nero): Il lago dei cigni è il balletto più amato del grande repertorio, e la poetica e struggente partitura di Čajkovskij lo rende indimenticabile. Quando il suo “Lago” approda alla Scala nel 1990, Nureyev tiene per sè il ruolo equivoco, speculare, del precettore Wolfgang e del mago Rothbart. Ma il protagonista assoluto è Siegfried, un principe romantico, dall’animo malinconico più che eroico. Per lui Nureyev crea ardue variazioni, è lui il centro di tutte le linee drammaturgiche del balletto, nel suo sogno che svanisce e tragicamente non lascia spazio al lieto fine.

Project Malawi

Project Malawi è programma nato nel 2005 per iniziativa di Intesa Sanpaolo e Fondazione Cariplo con lo scopo di contribuire nel lungo periodo al rilancio economico e sociale di uno dei 15 Paesi più poveri del mondo e maggiormente colpiti dall’epidemia di AIDS, in cui l'aspettativa media di vita è tra le più basse di tutta l'Africa, il 15% della popolazione è sieropositiva e 11 bambini su 100 nascono contagiati.

Project Malawi si basa sulla collaborazione tra grandi ONG operanti nel Paese e il Governo locale, come chiave per un processo sostenibile e durevole. L’Obiettivo è creare una barriera all’AIDS partendo dalla prevenzione della trasmissione del virus tra madre e figlio e affiancare all’azione sanitaria l’intervento integrato dei partner operativi del progetto nelle rispettive aree di competenza: nutrizione, assistenza agli orfani, prevenzione, sviluppo locale.
Per saperne di più www.projectmalawi.com.

Regolamento


Partecipare al concorso “La musica che aiuta” è semplicissimo:

1) inviare una mail a 15dicembre@projectmalawi.it con i propri dati:
-nome
-cognome
-data di nascita
-numero di telefono

2) nel rispetto dei diritti d'autore e delle norme interne di Facebook, pubblicare sulla bacheca della pagina Facebook (http://www.facebook.com/pages/Anteprima-Balletto-Teatro-alla-Scala-15122010/118216098242615) un’immagine:
- che contenga un tuo messaggio di solidarietà per il Malawi
- che inviti alla solidarietà e all’aiuto dei più bisognosi
- che rappresenti il tuo slogan per una campagna promozionale di Project Malawi
- che rappresenti il tuo concetto di aiuto a chi ne ha bisogno

3) votare le proprie immagini preferite cliccando su "mi piace"


Come si vince?

Le 30 foto che riceveranno il maggior numero di “mi piace”, entro e non oltre la mezzanotte del 12/12/2010, saranno le vincitrici e verranno pubblicate nell’album “classifica finale” il 13/12/2010.

I loro autori avranno al possibilità di assistere gratuitamente all’Anteprima del Balletto del 15 dicembre 2010 alle 20 al teatro alla Scala di Milano.

sabato 20 novembre 2010

Recensione Sony Alpha 550


La Sony Alpha 550  è una delle più belle macchine digitali in circolazione, considerata come la sorella maggiore della A500 è stata recensita con diverse prove dai colleghi inglesi di Dpreview.
Scheda tecnica:

Messa a fuoco manuale Check Live View con il sensore principale imaging
5 fps in modalità mirino ottico,7fps tenendo bloccate messa a fuoco e esposizione
Nuova interfaccia utente
HDR mode che combina le esposizioni multiple
Dynamic Range Optimization a 5 livelli selezionabili manualmente
Schermo snodato che si muove in alto ed in basso di 90 gradi
Maggiore durata della batteria: fino a 1.000 scatti attraverso il mirino ottico
Mentre Nikon e Canon offrono un tastino per il controllo della profondità di campo prima dello scatto, qui manca, in entrambi i modelli.

giovedì 18 novembre 2010

Un calendario speciale per la fidanzata

Le feste natalizie si stanno avvicinando e tu ancora non hai pensato al regalo per la tua fidanzata. Oppure ci ha già pensato ma ti sembra di aver dimenticato qualcosa come se quel regalo non riuscisse da solo ad esprimere tutto il tuo amore. Se quest'anno vuoi riuscire ad offrire alla persona più importante della tua vita un regalo indimenticabile capace di brillare solo grazie alla forza del vostro amore dovresti scegliere un foto regalo. Grazie ai regali fotografici è infatti possibile realizzare degli oggetti di grande qualità personalizzati con le vostre fotografie preferite.
Un esempio? Per la tua fidanzata potresti realizzare un calendario con foto personalizzate su cui stampare le immagini più belle e felici della vostra storia d'amore. Grazie a questo piccolo pensiero i momenti più belli della vostra vita insieme accompagneranno ogni giorno la tua fidanzata regalandole un sorriso e un po' di calore in più. Puoi scegliere il modello Valentine perfetto per dare un tocco di romanticismo in più grazie ai cuori stilizzati accesi dal rosso della passione oppure puoi scegliere tra uno dei molti temi grafici a disposizione per accompagnare le tue fotografie nel modo che credi più adatto.
Il calendario personalizzato è il regalo di Natale per la fidanzata perfetto se vuoi offrirle non solo un oggetto pregiato curato nei minimi dettagli ma anche delle emozioni forti. Grazie a questo piccolo e semplice gesto potrai farle capire quanto grande sia il vostro amore e quanto importante sia avere proprio lei, questa donna meravigliosa, al tuo fianco giorno dopo giorno. Potrà appenderlo alle pareti di casa oppure portarlo direttamente nell'ufficio. E rimarrà per sempre come ricordo di questo splendido Natale trascorso insieme.

martedì 16 novembre 2010

La laurea della tua migliore amica

Il giorno della laurea è arrivato anche per la tua migliore amica e tu vuoi rendere questo traguardo ancora più speciale con una sorpresa che riesca a colpirla e, perchè no, magari anche a commuoverla fino alle lacrime. La tua amica avrà già pensato ad organizzare una festa di laurea con tanto di aperitivo, cena e balli sino al mattino ma tu puoi contribuire all'organizzazione di questa festa rendendo così questo momento ancora più speciale. Tutto ciò che ti serve è un po' di fantasia, le tue fotografie e magari anche il libero accesso alle sue fotografie di famiglia. Grazie a queste immagini potrai creare dei veri e propri regali di laurea che possono essere utilizzati anche come addobbi della sala in cui sarà organizzata la festa.


Ma quali sono i migliori regali di laurea per una ragazza?


Scegliete alcune delle immagini più belle della sua infanzia facendovi aiutare dai suoi genitori, integratele con le fotografie che possedete voi della festeggiata in compagnia degli amici o del suo fidanzato e create con esse un calendario on line in pochi semplici click. Oltre al calendario potete anche stampare la sua fotografia più simpatica su una stampa in grandi dimensioni. Il calendario e la stampa rimarranno come regali e come ricordi di questa incredibile festa. E se vuoi preparare un piccolo pensiero anche per gli invitati puoi creare dei peluche personalizzati con l'immagine più buffa della festeggiata e la data della sua laurea. Questi regali renderanno l'atmosfera più calda e divertente e trasformeranno questa festa in un evento davvero indimenticabile.


I regali fotografici sono la scelta giusta non solo per la festa di laurea ma anche come regalo di Natale per la vostra migliore amica. Belli, originali e pieni di emozioni sono infatti regali che si adattano davvero ad ogni occasione.

martedì 9 novembre 2010

Mostra fotografica "Marocco: dal Tramonto all'Alba" curata da Up2you!




Il prossimo 12 novembre 2010 l'enoteca Vi(ci)no, in Via del Pigneto 25 (Roma) ospita dalle ore 19.30 fino a mercoledì 24 novembre il reportage "Marocco: dal Tramonto all'Alba" di Roberto Ammendola e Guido Baroncini Turricchia.

Il progetto Up2You, seppur prettamente referente al campo dell'arte visuale ingloba in sé musica, danza, moda e costume e aderisce con forza ad impegni solidali con organizzazioni Onlus e associazioni animaliste.
Adorno affermava che "l'arte è magia liberata dalla menzogna di essere verità". Up2You (che tradotto dall'inglese può essere inteso come "Ehi, amico, ora tocca a te!") non intende avere il mero intento ludico che nel panorama notturno della capitale trova il suo palco migliore, ma vuole porsi ad un livello più alto nel tentativo di fungere da collante tra chi l'arte la produce, chi di essa si nutre, chi ancora non ne conosce il "gusto" e per chi un incontro tra gente sconosciuta può essere di grande aiuto. In questo panorama, lo spettatore è si osservatore, ma più di tutto, autore al tempo stesso di un nuovo modo di intendere la notte, soggetto di un percorso che trova spazio in sé stessi e nell'altro, nell'oggetto artistico quanto nel sogno che lo accompagna.

Le immagini presentate in occasione della mostra "Marocco: dal Tramonto all'Alba" sono state scattate nel corso del viaggio intrapreso da due amici nell'inverno del 2009: Roberto Ammendola e Guido Baroncini Turricchia.

Dopo alcuni giorni a Marrakech, i due sono partiti in automobile e sacco a pelo in direzione Sud Sud-Est, toccando Ourzazate, Zagora, Nkob, Merzouga, Erg Chebbi, per poi tornare verso il punto di partenza esplorando le valli di Todra e Dades.
Abbandonato ogni mezzo a motore, si sono successivamente diretti a piedi sui monti dell'Alto Atlante partendo dal piccolo paesino di Agouti e la sua "Happy Valley".
Le foto proposte nel corso della mostra sono una selezione degli scatti notturni effettuati nelle varie località incontrate, il cui soggetto principale non è solo l'elemento paesaggistico e architettonico, ma soprattutto l'area astronomica e gli incredibili cieli stellati del paese marocchino.

Guido e Roberto sono attualmente impegnati nell'organizzazione di una missione di documentazione fotografica nella Sierra de Agalta (Honduras).

Collaborazioni: Lucrezia Alessia Ricciardi, Federico Zani

Raccolta fondi in favore di: colonia felina n.395 di Castel Gandolfo, in via Spiaggia del lago 25/27

Info:
www.up2youeventi.it
up2youeventi@gmail.cominfo@up2youeventi.it

lunedì 8 novembre 2010

Mostra fotografica Italo Passoni "Riti di passaggio"




La Galleria Circolo Togunà di INVERIGO (CO) presenta
 
 
MOSTRA: Italo Passoni "Riti di passaggio"
 
LUOGO: GALLERIA CIRCOLO CULTURALE TOGUNA'

    

DURATA: 27 NOVEMBRE - 12 DICEMBRE 2010

 

ORARI: da lunedì a venerdì  16.00-19.00

              sabato e domenica   10.00-13.00 / 16.00-19.00

 

Inaugurazione sabato 27 novembre 2010 alle ore 17.30

 

Alla Galleria Circolo Culturale Togunà di via C. Bianchi a Inverigo -  frazione Villa Romanò si inaugura sabato 27 novembre 2010 alle ore 17.30 la mostra fotografica "Riti di Passaggio" di Italo Passoni. 

 

Biografia

Italo Passoni , fotografo, nasce a Muggiò nel 1953, si diploma in fotomeccanica all'Istituto d'Arte Grafica di Milano nel 1970; nel 1984 pubblica il libro fotografico "Passaggi" con una introduzione di Daniela Palazzoli. Tra 1985 e '87 allestisce mostre personali alla Biblioteca Civica di Nova Milanese, alle gallerie Pablo Neruda di Cinisello B. e La Camera Chiara di Milano. Nel 1989 partecipa alla Biennale Internazionale di Fotografia di Parigi con "Giardini Mediterranei". Scritti e recensioni di Italo Zannier e Paolo Costantini (Fotologia, Alinari), A. Gilardi (Il Fotografo), M. Vanon (Photo Italia), M. Marilena (Bresciaoggi).

Dal 1990, in parallelo con la continua ricerca sul paesaggio, si dedica al reportage. La meta è l'Africa; Algeria, Mauritania, Marocco, Tunisia, Libia, Etiopia, Ghana, Togo, Benin, Burkina Faso e Mali. Altro grande  interesse è l'Egitto faraonico, un viaggio fotografico alla maniera dei viaggiatori dell''800. Ha realizzato ricerche sul paesaggio di Venezia: "Vedute e Visioni", "Capitelli di Palazzo Ducale", "Luoghi già visti", tutti sotto forma di progetti-libro.

Le opere in mostra sono stampe fotografiche in bianco e nero e colori e il percorso si sviluppa sui seguenti temi:

- Venezia. Percorso visivo sul paesaggio veneziano.  Vedute e frammenti, pietre che scivolano silenziose tra le acque per riemergere poi  in  forma di visioni.

- Mali.  Un racconto di cose viste, di situazioni, di genti, di frasi non capite, di gesti, di odori e profumi, di miserie e semplicità umane, di luci e di ombre.

- Giardino di granito (Sardegna)

- Luoghi d'ombra

L'esposizione resterà aperta fino al 12 dicembre con i seguenti orari: da lunedì a venerdì dalle 16 alle 19;  sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.

Per ulteriori informazioni e chiarimenti, vi preghiamo di visitare il sito internet www.italopassoni.it

 

Galleria Circolo Culturale Togunà
Via Carlo Bianchi, 2/a
Inverigo, Fraz. Villa Romanò (COMO)
Orari: dal Lunedì al Venerdi, 16 – 19
Sabato e Domenica, 10 – 13 e 16 – 19
Informazioni: +39 031 607223;
graziella.mascheroni@fastwebnet.it

 



sabato 6 novembre 2010

COME DEVO VIVERE FOTOGRAFIE DI ORITH YOUDOVICH



COME DEVO VIVEREFOTOGRAFIE DI ORITH YOUDOVICH
Dialoghi visivi con il cinema

di Michelangelo Antonioni
A cura di Punto di Svista

Inaugurazione

sabato 20 novembre 2010, ore 18.00

A Seguire l'incontro con l'autrice, ore 19.00.

INTERVENGONO:
Sandro Bernardi
, Docente di Storia e Critica del Cinema, Università di Firenze

Valentina Trisolino, Storica della Fotografia, curatrice

MODERA:
Maurizio G. De Bonis
, direttore CultFrame – Arti Visive e presidente di Punto di Svista




Da diversi anni Orith Youdovich dirige il proprio sguardo creativo sul mondo in un continuo processo di analisi del rapporto tra sguardo soggettivo e paesaggio. Nell'ambito di questa ricerca l'autrice ha individuato nella condizione di crisi esistenziale soggettiva e nel decadimento della relazione interiore tra individuo e società, i due elementi di sofferenza della realtà sociale. Il paesaggio diviene così non solo contenitore ovvio di questo disagio ma anche vero e proprio personaggio della rappresentazione della crisi individuale e della conseguente deriva collettiva. Era dunque inevitabile che, effettuando questo suo percorso autonomo, Orith Youdovich incontrasse l'opera filmica e la poetica di Michelangelo Antonioni, cineasta dalla chiara impostazione visuale che con assoluta determinazione affrontò le questioni relative alla psicologia umana, all'incomunicabiltà, alla devastante crisi dei rapporti interpersonali.
Come devo vivere è un'esperienza visiva composta da trenta immagini fotografiche di diverso formato che rappresentano l'incontro, sia a livello tematico che espressivo, tra la visione dolorosa, quanto rigorosa, di Orith Youdovich e la lucida e tragica analisi dell'universo umano effettuata da Michelangelo Antonioni.
Il paesaggio diviene in Come devo vivere luogo "altro" della riflessione sull'esistenza, spazio psicologico e apertura severa, dunque priva di qualsiasi tendenza estetizzante, verso quell'abisso straniante che caratterizza la relazione tra individuo e mondo, abisso che la moderna società dei consumi ha totalmente rimosso.



Orith Youdovich, nata a Tel Aviv, vive e lavora a Roma. Diplomata in Fotografia presso l'Istituto Superiore di Fotografia di Roma (ISF,1992). Ha esposto in varie mostre personali: "Interno-Esterno" (Roma); "Mistery Train" (Roma); "Il Pigneto" (Roma); "Cortili e chiostri - angoli di vita nascosti della città" (Roma) e in mostre collettive: "Moravia - sulle orme dello scrittore in Ciociaria" (Sarajevo, Latina); "I centri storici della Calabria" (Scalea - CS); Immagini sul tema dell'incontro di culture diverse nei paesi della Calabria (Roma). Ha vinto il primo premio della sezione bianco e nero al concorso "Chia - Passato e presente" (1993). Da diversi anni ha abbandonato il reportage sociale per dedicarsi alla fotografia di tipo concettuale. Nell'ambito di FotoGrafia – Festival Internazionale di Roma ha curato la mostra "Fotografia Israeliana Contemporanea", allestita presso il Museo Andersen della Galleria d'Arte Moderna di Roma (2005), e ha co-curato la mostra "Cronache del quotidiano. David Perlov - Fotografie e Film" presso la Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma e Palazzo delle Esposizioni (2008). Ha co-curato le mostre "Terra sospesa – Fotografie di Alfredo Covino" presso Officine Fotografiche (2009) e "Testamento geometrico – Fotografie di Andrea Papi" (FotoLeggendo 2010). Ha curato il libro "Fotografia Israeliana Contemporanea" edito da FPM Edizioni (2005). Giornalista, nel 2000 ha co-fondato la testata giornalistica online CultFrame – Arti Visive di cui è caporedattore. Dal 2009 è direttore responsabile della testata giornalistica Punto di Svista – Arti visive in Italia, organo dell'Associazione culturale Punto di Svista.


Informazioni tecniche:
Inaugurazione: Sabato, 20 novembre 2010, ore 18:00
La mostra di Orith Youdovich prosegue: Dal 20 novembre al 10 dicembre 2010

Giorni: Dal lunedì al venerdì

Orari: dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 20
Presso: Officine Fotografiche, via G. Libetta, 1 00154 – Roma Tel. + 39 06 512 5019
Ingresso libero   
Contatti: Punto di Svista – www.puntodisvista.net
Email: puntodisvista@gmail.com

Officine Fotografiche www.officinefotografiche.org



martedì 2 novembre 2010

Un regalo di Natale unico per restare nel suo cuore per sempre

Siete alla ricerca di idee regalo per Natale? Anche se ora pare lontano, se uno ci pensa bene il Natale è dietro l’angolo. E quando ci si rende conto di questo nella testa inizia a nascere le classica domanda: “Cosa gli regalerò?” Ecco alcune idee per rendere i regali di Natale permanete unici.

Una delle prime cose che rendono unico un dono è il crearlo, scegliendo le forme, i colori e i materiali in base alle forme, ai colori e ai materiali preferiti. Unito a questo si deve sempre pensare che tutti noi amiamo gli oggetti con le nostre foto. Sono le nostre foto a rendere unico un regalo, proprio perché lo rendono assolutamente personale. Ma, anche se un’immagine
vale più di mille parole, bisogna avere un certo grado di inventiva nell’usare l’immagine giusto nel posto giusto.

Posti in cui mettere le nostre foto sono tanti, veramente tanti. Di conseguenza fare regali personalizzati non è così difficile, non quanto uno potrebbe temere. Oltre a borse e sacchetti, si possono fare stampare le nostre fotografie su cravatte, su puzzle, tappetini del mouse e molto altro ancora. Con un pizzico di fantasia la stampa delle nostre foto può essere fatta
su una miriade di oggetti diversi, dalla stampa su tela alla stampa su legno alla plastica e altro ancora.

La scelta del regalo è però solo nostra. È vero che la moderna tecnica permette un alto grado di personalizzazione e una varietà pressoché infinita di modi per trattare uno stesso tema, ma è pur vero che siamo noi a dover concepire un oggetto veramente unico. Solo così la persona a cui teniamo capirà che abbiamo fatto questo apposta per lei, avendo solo lei in testa. E, così, capirà quanto è profondo il nostro affetto e il nostro amore, e ne saranno felici e deliziati. E sarà un dono di Natale che conserverà per sempre. Anche nel suo cuore.

lunedì 1 novembre 2010

Sense Out Sens Aut: libro d 'artista di Max Tomasinelli - Lunedì 8 novembre ore 18.30 Palazzo Bertalazone di San Fermo , Torino.

sense out sens aut

libro d'artista  

fotografie di Max Tomasinelli

con poesie di Mjriam Ferraris

edizione Fine Art Lab – Mauro Monfrino 

Palazzo Bertalazone di San Fermo

Via San Francesco d'Assisi 14

10122 - Torino

www.palazzobertalazone.com 
 
 

Lunedì 8 novembre 2010 nelle sale del Palazzo Bertalazone di San Fermo alle ore 18.30, Rolando Bellini presenterà il primo libro d'artista di Max Tomasinelli dal titolo "SenseOut", naturalmente legato all'omonimo lavoro su immagine e linguaggio presentato al Museo della Fotografia di Mougins nel 2008 nell'esposizione "Regards sur l'Architecture" insieme a Gabriele Basilico, Frédéric Hubert e Caroline Bach.

Il libro, in edizione limitata a 50 esemplari, contiene 6 immagini ognuna preceduta da una lirica della poeta Mjriam Ferraris, scritte sul tema "Sense Out".

Come si rileva dal colophon tutti i libri contengono interventi manuali dell'autore, rendendosi per questo "pezzi unici"; quelli dal 1 al 5 contengono inoltre una suite delle sei immagini del testo e una immagine 1/10 hors text e sono gli unici contenuti in astuccio di plexiglas , mentre quelli dal 6 al 10 contengono l'immagine hors text 1/10 e sono raccolti in astuccio di cartone.

Come nella serie delle immagini di grande formato che caratterizzano il lavoro, l'intervento di pugno dell'autore aggiunge un nuovo livello di segno incompreso: la scrittura, intima confessione che dura solo il tempo dell'esecuzione, si chiude in se stessa, indecifrabile allo spettatore e all'autore.

Sense out  (desumere un significato") e, giocando con il dialetto piemontese, "sens aut" (senz'altro).

Composizioni equilibrate diventano superfici pure e immobili su cui appoggiare i "graffiti", tracce invisibili che riaffiorano lentamente, quasi a raccontare una storia nascosta, criptata. Linee e lettere perdono la loro forma nella velocità dell'esecuzione, diventano immagine sull'immagine, lasciando all'osservatore un implicito desiderio di decifrazione.

Il segno diventa così metafora di una società assillata dal tempo, abbandonata alla contrazione linguistica e ai contenuti banali, incapace di comunicare.

Testi fluttuanti come tele appese nel vuoto riempiono la sala deserta del MACBA di Barcellona .

Nella biblioteca della Fundaciò Antoni Tàpies di Barcellona regna il silenzio, ma le parole sono comunque lì imprigionate, e vanno a  sbattere contro il vetro che separa lo spettatore, quasi tentassero di farsi sentire.

L'unica facciata esterna è quella del Max Ernst Museum di Bruhl e in omaggio al grande artista è in parte fluidificata.

Accanto ai grandi formati esposti nel corso degli ultimi anni, compare dunque questo primo progetto editoriale a tiratura limitata frutto della proficua collaborazione con Mjriam Ferraris e con Mauro Monfrino. 
 
 
 
 
 
 

Silvia Orlando | Ufficio Stampa 

silviaorlando@ufficiostampa.to.it 


giovedì 28 ottobre 2010

Un regalo speciale per il tuo fidanzato

L'anniversario del vostro fidanzamento è ormai vicino. Avete deciso di uscire quella sera e di andare a festeggiare in un locale carino che vi ricorda le prime volte che uscivate insieme ormai un pò di anni fa. Gli anni sono passati ma l'amore è sempre più vivo e chissà prima o poi inizierete a pensare anche al vostro passo successivo. Ma adesso non è il momento di pensare così in grande. Adesso basta pensare a come festeggiare nel modo migliore questa giornata speciale.


Alla cena avete già pensato e il vestito nuovo che lo lascerà senza dubbio senza fiato è già pronto e stirato nell'armadio. Manca solo di scegliere un regalo per l'anniversario di fidanzamento che sia in grado di stupirlo. Quest'anno avete deciso insieme che non comprerete niente di particolarmente costoso perchè non è proprio il momento di lasciarsi andare a spese troppo impreviste. Ma non c'è di certo bisogno di spendere un capitale per riuscire ad acquistare un regalo speciale per il vostro fidanzato. Scegliete innanzitutto un'immagine particolarmente importante della vostra storia d'amore. Ovviamente dovrete scegliere un'immagine di voi due insieme magari perchè no proprio nel primo periodo della vostra relazione oppure in un momento particolarmente felice della vostra vita.


Adesso non vi resta che stamparla direttamente su uno dei tanti articoli da regalo per uomo disponibili. E tutto questo direttamente on line in pochi semplici passi. Scegliete per esempio i portachiavi o i ciondoli da portare al collo realizzati in metallo. Sono la scelta perfetta per uomo e personalizzati con le vostre fotografie preferite sono anche la scelta ideale per incorniciare i vostri ricordi più belli. Se siete invece una coppia tenera e romantica potrete scegliere per lui una maglia con la vostra immagine preferita oppure una bella tazza per la colazione magari proprio nella versione a due tazze che si completano a vicenda perfetta per le vostre colazioni insieme. Ma questi sono solo alcuni esempi dei molti regali che potrete creare semplicemente con la vostra immagine più bella.

mercoledì 27 ottobre 2010

FOTOLEGGENDO: APPUNTAMENTI DI OFFICINE FOTOGRAFICHE




FotoLeggendo sestaedizione

Gli APPUNTAMENTI DI OFFICINE FOTOGRAFICHE

FotoLeggendo è anche una piazza di incontro e dibattito, dove ogni anno vengono ospitati diversi incontri e presentazioni, con personalità della cultura e dell'editoria fotografica. In cartellone, presso Officine Fotografiche, giovedì 28 ottobre, i membri di PhotoAid, un'agenzia fotografica no profit nata con lo scopo di sostenere il reportage sociale. L'agenzia, oggi operante sia in Italia che all'estero, nasce per offrire un servizio alle numerose associazioni di cooperazione internazionale,. Anche le immagini che PhotoAid desidera realizzare si connotano per un loro preciso linguaggio: quello vivace e dinamico di un reportage capace di rendere evidente i successi conseguiti, nonostante le mille difficoltà. L'immagine pietistica, moraleggiante, cede dunque il passo a un approccio fotografico ottimista e sensibile. Sabato 30 ottobre, alle ore 19.00, la presentazione editoriale La Misura dello spazio, un volume che, attraverso ventisei interviste, realizzate da Maria Letizia Gagliardi racconta i protagonisti della fotografia e dell'architettura, il loro stile e la loro visione in un nuovo libro della Contrasto edizioni. Il lavoro rappresenta un dibattito-analisi sui rapporti tra fotografia e architettura. Attraverso lo strumento dell'intervista, Maria Letizia Gagliardi, architetto e docente all'Università di Udine, mette a confronto i diversi punti di vista dei più autorevoli fotografi italiani di architettura e paesaggio per approfondirne con loro i temi e le tecniche di questi ultimi dieci anni. Si realizza così una "tavola rotonda virtuale" fra gli autori, la rappresentazione, il valore della documentazione e dell'interpretazione dell'architettura e del paesaggio urbano. La presentazione sarà accompagnata dagli interventi di Letizia Gagliardi, dell'architetto Vincenzo Turiaco e dei fotografi Moreno Maggi e Alberto Muciaccia. Sabato 6 novembre, alle ore 19.00, alla presenza dei registi Tommaso Lusena e Giuseppe Schillaci saranno proiettati estratti e immagini tratti dal film documentario "The Cambodian Room - Situazioni con Antoine D'Agata". Il film, girato quasi interamente a Phom Penh, è incentrato sulla figura di Antoine D'Agata, fotografo e artista maledetto, tra i più sorprendenti della scena contemporanea. L'incontro sarà accompagnato dalla proiezione di un'intervista all'autore e da un dibattito sul lavoro e la vita del fotografo.  Il 10 novembre, sempre alle 19.00, sarà la volta del volume Road to Kabul - Viaggio nell'Afghanistan di oggi. Il fotografo Gigi Roccati firma un viaggio intimo nella quotidianità di un Paese da trent'anni in guerra: L'Afghanistan. Impreziosito da un'introduzione di Ferdinando Scianna, il libro, edizione Contrasto, racconta una pagina di storia diversa, fatta di mercati e abitazioni, bambini e spezie rosse. Vicende quotidiane di una popolazione che vive con i rumori della guerra sempre dietro l'angolo. Alla presentazione interverranno Daniele Mastrogiacomo, giornalista, e Qoarbanali Esmaeli, capo della comunità Afghana in Italia. Gli appuntamenti di Officine Fotografiche si chiudono il 13 novembre, in occasione del finissage delle mostre di Mr Toledano e Angelo Cricchi, ospiti dell'appuntamento Tiziana Faraoni, Marc Mathieu e Maurizio Valdarnini.  www.fotoleggendo.it


lunedì 18 ottobre 2010

Fotolia ti aspetta alla Viscom!

Vieni a trovarci alla Viscom - Visual Communicaton Italia 2010

ROMA, 18 ottobre 2010 - Questa settimana ritorna alla nuova Fiera Milano Rho la Viscom - Visual Communication Italia 2010, Mostra Convegno Internazionale di Comunicazione Visiva e Servizi per l'Evento, come sempre con un calendario denso di convegni e seminari. Dopo le recenti edizioni di Parigi e Madrid, e prima della prossima a Francoforte, Fotolia ritorna anche all'edizione italiana della più importante esposizione mondiale del settore della comunicazione visuale.

Se la tua azienda si occupa di comunicazione, editoria, pubblicità, grafica, digital signage, web hosting, realizzazione di template o siti web, produzioni audiovisive, gadget, poster e calendari, decorazioni per aziende, showroom, fiere, vieni a trovarci alla Viscom, sempre alla nuova Fiera Milano Rho, dal 21 al 23 ottobre, Padiglione 1, Stand A15!

Abbiamo una sorpresa per te!



Fotolia
Con filiali in 13 paesi e siti in 12 lingue, è leader in Europa nel mercato microstock.
Fotolia rende disponibile un database di 10.000.000 di immagini, vettoriali e video da scaricare in alta risoluzione con licenza Royalty Free, per un uso professionale e a prezzi imbattibili (a partire da 0,75€ per immagini singole e da soli 0,14€ in abbonamento). Fotolia offre alle aziende partner la possibilità di integrazione del proprio database tramite API gratuite, già utilizzate dalle maggiori software house mondiali (Microsoft, Corel, Quark, Parallels e centinaia di altre).
Due milioni di professionisti nel mondo scelgono Fotolia per le loro esigenze di comunicazione: con una collezione di dieci milioni di immagini tra le quali scegliere, su Fotolia c'è! Trovala su www.fotolia.it


Contatti Fotolia Italia
tel. 06-916.501.625

sabato 16 ottobre 2010

Mario Cirillo. Mostra Fotografica: Cercarla al Mattino



La Libreria Odradek è lieta di invitarvi alla Mostra Fotografica: Cercarla al Mattino - Fotografie di Mario Cirillo

Prima personale in mostra alla Libreria Odradek di Roma dal 30 ottobre al 6 novembre. Vernissage: 6 novembre ore 18:00.

La selezione di opere di Mario Cirillo in esposizione nei locali della Libreria Odradek non è una semplice mostra fotografica ma l'espressione estetica di una ricerca di raffinata sensibilità alle radici dell'immagine e insieme dell'identità.


Mario Cirillo

Nasce a Roma nel 1975, dove attualmente risiede e lavora. I suoi primi scatti sono un racconto ininterrotto della città di Roma. Partecipa a diversi concorsi e riceve più di una menzione speciale delle giurie. La sua ricerca l'ha portato ad abbandonare il figurativo e a sviluppare un proprio linguaggio che colga le nuove potenzialità del digitale senza rinunciare al retaggio di una sapienza artigianale.Il rapporto con l'immagine è mediato solo dall'obiettivo e le foto non sono soggette a trattamenti successivi. Nel 2009 ha partecipato alla collettiva "Doppio misto" presso la galleria AV Fotolab. Nel 2010 ha esposto nella collettiva di fotografia "Eikon" presso la Domus Talenti di Roma, al festival "Occhirossi" tenutosi al Forte Prenestino, alla collettiva di arti figurative "Ipazia Immaginepensiero" ospite della Festa dell'Unità di Roma e alla collettiva "Osservare i suoni" Presso il Felt.


In mostra alla Libreria Odradek dal 30 ottobre al 6 novembre

Inaugurazione: sabato 30 ottobre ore 18:00.

Via dei Banchi vecchi 57 - 0186 Roma 06-6833451


Per info: www.odradek.it - odradek@tiscali.it

                www.mario.cirillo.it - mariocirillo75@gmail.com




--
Postato da Redazione del CorrieredelWeb.it su IL COMUNICATO STAMPA

giovedì 14 ottobre 2010

Fotografia. Concorso Tapirulan II edizione

Seconda edizione del concorso di fotografia TAPIRULAN (scadenza 26 novembre)

Quest'ultimo periodo è stato davvero frenetico per le attività dell'Associazione Tapirulan, e così la seconda edizione del concorso di fotografia
esce solo ora...
Anche quest'anno il concorso è patrocinato dall'Università di Parma.
Rimane anche la scelta del bianco e nero quale filo conduttore.
Una significativa novità però c'è: la mostra conclusiva, infatti, si terrà nella Galleria Sant'Andrea a Parma dall'11 al 16 dicembre 2010.
Durante l'inaugurazione verrà presentato il catalogo e verranno nominati i vincitori delle due sezioni in cui è divisa la competizione.
Ma ora basta dilungarsi, chi vuole saperne di più trova qui il regolamento; ora bisogna prendere la macchina fotografica in mano, che il 26 di novembre è il termine ultimo per partecipare...

Di seguito il bando per partecipare.

Per qualsiasi informazione sul concorso o in generale sull'Associazione, potete scriverci una mail a fotografia@tapirulan.it
Oppure potete contattare telefonicamente:
Fabio Toninelli, tel 328.8518849
Fabio Iaschi, tel: 349.6436032


CONCORSO DI FOTOGRAFIA TAPIRULAN

Regolamento

Possono partecipare al concorso fotografie in bianco e nero, inedite, non premiate o segnalate in altri concorsi. Ogni partecipante può presentare fino a un massimo di 3 fotografie per ogni sezione. Il tema del concorso è libero.

2. Specifiche tecniche delle foto

Il concorso è diviso in due sezioni:

A Fotografia verticale in bianco e nero

La foto deve avere le seguenti dimensioni:

larghezza: 20 cm - altezza: 30 cm

Nel caso si tratti di immagine digitale, la stessa deve avere le medesime dimensioni e una risoluzione di 300 dpi, e deve essere salvata in formato JPG alla massima qualità.

B Fotografia orizzontale in bianco e nero

La foto deve avere le seguenti dimensioni:

larghezza: 30 cm - altezza: 20 cm

Nel caso si tratti di immagine digitale, la stessa deve avere le medesime dimensioni e una risoluzione di 300 dpi, e deve essere salvata in formato JPG alla massima qualità.

3. Modalità di invio delle Foto

Per partecipare al concorso, gli autori possono scegliere tra due diverse modalità:

Compilare l’apposito form al seguente indirizzo web:

www.tapirulan.it/concorso-fotografia

Inviare le foto per posta, insieme al presente modulo d’iscrizione compilato e firmato, all’indirizzo:

Associazione Culturale Tapirulan

via Platina 21, 26034 Piadena (CR)

Le stampe delle foto non verranno restituite.

4. Scadenza

Le fotografie devono pervenire tassativamente entro mercoledì 26 novembre 2010. Anche le opere inviate per posta saranno accettate solo se pervenute entro e non oltre tale data.

5. Quota di partecipazione

La quota di partecipazione è di 10 euro e vale per entrambe le sezioni. I soci dell’Associazione Tapirulan per l’anno 2010 possono partecipare gratuitamente. Il versamento della quota può essere effettuato:

Tramite bonifico bancario sul seguente conto corrente:

Associazione Tapirulan,

IBAN: IT 71 B 01030 55070 000000713131

Banca Monte dei Paschi di Siena

Causale: Concorso Fotografia

Con carta di credito o PayPal direttamente sul sito internet

www.tapirulan.it/concorso-fotografia

Solo chi versa la quota tramite bonifico deve inviare la ricevuta del versamento al numero di fax: 0372/1960170; oppure per posta ordinaria al seguente indirizzo: Associazione Culturale Tapirulan, via Platina 21, 26034 Piadena (CR).

6. Selezione delle opere e dei vincitori

La giuria selezionerà, a suo insindacabile giudizio, una rosa di autori le cui foto verranno esposte dal 11 dicembre al 16 dicembre 2010 presso la Galleria Sant'Andrea di Parma. La giuria assegnerà anche un primo premio di 300 euro per il vincitore della sezione A, e un premio di 300 euro per il vincitore della sezione B. Le foto selezionate per la mostra verranno pubblicate sul catalogo che sarà presentato durante l'inaugurazione.

7. Componenti della Giuria

Cristina Casero, docente di Storia della Fotografia dell'Università di Parma, presidente di giuria

Vanja Strukelj. docente di Storia della Critica d’Arte dell’Università di Parma

Angelo Rossi, art director e fotografo

La Redazione di Tapirulan

La Redazione di Bakelite


8. Premi

Primo premio per la sez. A: 300 euro.

(al netto delle ritenute fiscali)

Primo premio per la sez. B: 300 euro.

(al netto delle ritenute fiscali)

Gli autori pubblicati sul catalogo ne riceveranno una copia in omaggio.

9. Premiazione e Mostra fotografica

Dal 11 al 16 dicembre 2010 presso la Galleria Sant'Andrea di Parma sarà allestita la mostra delle fotografie selezionate. Durante l’inaugurazione della mostra verranno premiati i vincitori. I risultati saranno resi noti sul sito www.tapirulan.it e divulgati tramite e-mail.

10. Diritti sull’opera

Gli autori, partecipando al concorso, concedono il diritto non esclusivo di pubblicazione delle opere all’interno del catalogo, sulle altre pubblicazioni dell’Associazione, sul sito www.tapirulan.it, nonché la riproduzione su qualsiasi supporto e dimensione per i fini promozionali dell’Associazione Tapirulan e del concorso, senza aver nulla a pretendere come diritto d’autore. L’Associazione Tapirulan si impegna a citare sempre il legittimo autore.

I diritti sull’opera rimangono di proprietà dei rispettivi autori.

Gli autori delle fotografie riprodotte sulle pubblicazioni di Tapirulan si impegnano, qualora utilizzassero le foto medesime per altri fini e su altre pubblicazioni, a citare la prima pubblicazione.


Modulo d’iscrizione

Nome ...................................................................................

Cognome................................................................................

Nato/a a.......................................................Il .......................

Residente a...........................................CAP ........................

In provincia di ........................................................................

In via .........................................................n°......................

Tel ...................................................................................

E-mail ....................................................................................

Sito ....................................................................................

Sezione A

Titolo della foto 1 .............................................

Titolo della foto 2 .............................................

Titolo della foto 3 .............................................

Sezione B

Titolo della foto 1 .............................................

Titolo della foto 2 .............................................

Titolo della foto 3 .............................................


Dichiaro di essere autore/trice e proprietario/a dell’e fotografie inviate per il concorso e di accettare tutte le condizioni poste dal regolamento.

Dichiaro di avere ottenuto il rilascio delle adeguate liberatorie dalle persone eventualmente ritratte nelle fotografie presentate.

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi dell’art.7 del Dlgs 30 giugno 2003, n°196.

Data .......................................................................................

Firma ....................................................................................

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana. Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume. Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto. Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common. Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista indirizzo skype: apietrarota

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI